Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Consumi: Ing Direct, risale indice benessere finanziario famiglie

colonna Sinistra
Martedì 5 novembre 2013 - 17:26

Consumi: Ing Direct, risale indice benessere finanziario famiglie

(ASCA) – Roma, 5 nov – Il comfort finanziario percepito dallefamiglie italiane mostra in autunno un segnale di ripresa,dopo il minimo storico toccato la scorsa primavera. L’ultimarilevazione dell’Indice di Benessere Finanziario (IBF) INGDIRECT arriva infatti a 41,2 punti, in leggera risalitarispetto ai 40,8 punti dello scorso trimestre. L’Indice di Benessere Finanziario (IBF) ING DIRECT – silegge in una nota -, e’ l’indicatore sintetico che misura ilbenessere (o comfort) percepito in relazione alle seidimensioni della finanza personale (risparmio, reddito,bollette e spese, investimenti, debito a lungo termine e abreve termine). La dimensione piu’ positiva e’ quellarelativa agli investimenti che mostra un miglioramento,risalendo da 54,2 punti a 55,3, un dato coerente con larelativa stabilita’ dei mercati finanziari della scorsaestate. Si conferma ai minimi storici invece la dimensionedel risparmio, a quota 37,8 punti, sostanzialmente stabilerispetto alla scorsa primavera. La preoccupazione sul fronte dei risparmi si lega alledimensioni del livello di reddito e del pagamento dellebollette, sostanzialmente ferme ai minimi registrati neglioltre due anni di rilevazione dell’IBF (rispettivamente aquota 42 e 43,5). In diminuzione, invece, la soddisfazionesull’indebitamento a lungo termine, corrispondente ai mutui,che perde 2,5 punti passando da un IBF di 39,3 della scorsaprimavera agli attuali 36,8 e raggiunge il minimo storico neidue anni di rilevazione dell’Indice. Questo dato trova riscontro anche nell’ultima IndagineInternazionale ING su Mutui e Case, condotta a livelloeuropeo su oltre 10.000 risparmiatori, secondo la quale il46% degli italiani trova difficile pagare la rata mensile dimutuo o affitto, seconda percentuale piu’ alta d’Europa dopola Spagna. Inoltre l’indagine vede un aumento degli italianiche si aspettano un calo dei prezzi delle abitazioni nelprossimo futuro (il 37,8% se lo aspetta, rispetto al 27%media europea e al 30% dello scorso anno). ” ” ”L’attuale livello dell’IBF – commenta Paolo Pizzoli, SeniorEconomist ING – corrisponde a una moderata insoddisfazionedegli italiani verso la propria situazione finanziaria ed e’coerente all’attuale contesto economico, caratterizzato dadifficolta’ sul fronte del mercato del lavoro, alto tasso didisoccupazione in primis, e da un’economia che sta iniziandosolo ora a prospettare qualche segno di lievemiglioramento”. red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su