Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: Dps, Italia raggiunge il 47,5% di spesa certificata di Fondi europei

colonna Sinistra
Lunedì 4 novembre 2013 - 16:21

Ue: Dps, Italia raggiunge il 47,5% di spesa certificata di Fondi europei

(ASCA) – Roma, 4 nov – La spesa certificata presentata il 31ottobre dall’Italia a Bruxelles nell’attuazione dei programmifinanziati dai fondi comunitari ha raggiunto il 47,5% delladotazione totale superando di 4 punti il target nazionale. Loannuncia il dipartimento per lo Sviluppo e la coesioneeconomica in una nota.

Il risultato, spiega la nota, emerge dai dati aggiornatialla fine del mese scorso e validati dalla Ragioneriagenerale dello Stato e dal Dipartimento per lo Sviluppo e laCoesione economica (Dps) relativi alla spesa certificata, chemisura lo stato di attuazione della politica di coesione peril complesso delle Regioni italiane.

”Rispetto ai dati del 31 maggio scorso – aggiunge la nota- si nota un miglioramento che, per quanto nonparticolarmente significativo, e’ in linea con la seriestorica della spesa certificata dall’Italia alla Commissioneeuropea. Proprio per incrementare le performance deiprogrammi italiani, nel mese di aprile sono state deciseulteriori misure di accelerazione”.

Come per le precedenti scadenze, permangono importantidifferenze tra il Nord e il Sud (ma anche all’interno delledue grandi aree): le Regioni piu’ sviluppate raggiungono il57,1% della spesa certificata, mentre le Regioni menosviluppate si fermano al 43,1%, anche se per queste ultime e’necessario tener conto della presenza di significative opereinfrastrutturali che richiedono tempi di attuazione piu’lunghi.

Scendendo nel dettaglio dei 52 programmi, l’ammontaredelle spese certificate ha superato il target in 41 casi, e’rimasto entro la soglia di tolleranza in 4 casi, non haraggiunto il livello minimo in 7 casi: i due programmiinterregionali Attrattori ed Energie, i programmi regionaliFesr Lazio, Piemonte, Sardegna e Umbria, i programmiregionali Fse della Val d’Aosta.

La prossima scadenza e’ fissata al 31 dicembre prossimoquando, per i programmi operativi che non avessero raggiuntoi target comunitari, scattera’ l’effettivo disimpegnoautomatico delle risorse.

”Su indicazione del Ministro per la Coesioneterritoriale, Carlo Trigilia – conclude la nota -, il Dps e’impegnato a mettere in atto tutti gli interventi a supportodelle amministrazioni titolari dei programmi che sirendessero necessari per evitare la perdita di risorse”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su