Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Visco: prestiti banche diminuiti di 70 mld dal 2011 (-8%)

colonna Sinistra
Mercoledì 30 ottobre 2013 - 11:53

Visco: prestiti banche diminuiti di 70 mld dal 2011 (-8%)

(ASCA) – Roma, 30 ott – ”I prestiti alle imprese sonodiminuiti di quasi l’8 per cento (oltre 70 miliardi di euro)dalla fine del 2011, quando si e’ registrata una prima, fortecontrazione. In rapporto al Pil sono passati da piu’ del 59per cento nel novembre del 2011 a circa il 55 nel settembredel 2013. La sfavorevole congiuntura continua a pesare siasulla domanda sia sull’offerta di prestiti; quest’ultimarisente dell’aumento del rischio di credito delle imprese edei connessi fenomeni di selezione avversa”. Il governatoredella banca d’Italia Ignazio Visco, nel suo intervento alla89esima Giornata Mondiale del Risparmio spiega i nuneri delcredit crunch.

Le imprese italiane – dice – ”hanno una leva finanziariaelevata nel confronto internazionale: nel 2012 il rapportotra i debiti finanziari e la somma degli stessi e delcapitale netto ai valori di mercato era pari al 49% contro il34% in Francia e negli Stati Uniti, il 39% in Germania e il42% nel Regno Unito e nell’area dell’euro nel suo complesso.

Analisi svolte sui bilanci delle imprese indicano che questedifferenze riflettono solo in parte la diversa composizionesettoriale e dimensionale”, afferma ancora il governatore.

Le famiglie italiane investono poco in azioni quotate (2 percento del totale delle loro attivita’ finanziarie, contro il4 in Germania e nella media dell’area). Tra i fondi comuniitaliani, inoltre, e’ bassa l’incidenza di quelli cheinvestono in ampia misura in azioni delle imprese”.

ram/gbt/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su