Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Porti: Monti (Assoporti), serve autodeterminazione finanziaria con Cdp

colonna Sinistra
Martedì 29 ottobre 2013 - 15:19

Porti: Monti (Assoporti), serve autodeterminazione finanziaria con Cdp

(ASCA) – Roma, 29 ott – I porti italiani possono realizzareuna vera rivoluzione logistica, ma per far cio’ occorre farsi’ che possano godere di una autodeterminazione finanziaria,ovvero una capacita’ di sfruttare tutti gli strumentipossibili per realizzare in tempi brevi una nuova offertaportuale e garantire efficienza senza incidere sul bilanciodello stato. Lo ha detto il presidente di Assoporti,Pasqualino Monti, nel suo intervento all’assemblea annualedell’associazione.

Partendo dall’iter in corso della riforma delle legge84/94 (che disciplina l’ordinamento e le attivita’ portualindr.), per Monti occorrerebbe intantro semplificare i compitidelle Autorita’ portuali, facendole uscire ”immediatamente”dall’elenco delle pubbliche amministrazioni, svincolandolecosi’ dall’obbligo del pareggio del bilancio e abolendo ilconcetto di ”tetto massimo” di trattenuta che oggi e’fissato all’1% del gettito e che genera a favore del sistema90 milioni di euro. Oltre a cio’, una quota addizionale delgettito Iva potrebbe essere immessa in un Fondo gestito daCdp, che, ha spiegato Monti ”permetterebbe di garantire ilcoinvolgimento di un intermediario finanziario, abilitato adattivare tutti gli strumenti finanziari, al tempo stessocoinvolgendo il sistema del credito nel funding di questistrumenti”.

”Il Fondo – ha proseguito il presidente di Assoporti -alla mera attivita’ di finanziatore potra’ abbinare siaquella di gestore della liquidita’ (generata dai flussinazionali della quota Iva riconosciuta ai porti e daun’ulteriore quota aggiuntiva, insieme al ritorno finanziariodei singoli investimenti), sia quella di advisor nellastrutturazione dei singoli finanziamenti, garantendo cosi’ ununico interlocutore per le Autorita’ portuali e ilconseguente abbattimento delle procedure burocratiche cheancora oggi non ci permettono di avere neppure i 90 milionigia’ previsti”.

sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su