Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Assobirra: raccolte 50mila firme contro aumento accise. Lettera a Letta

colonna Sinistra
Martedì 29 ottobre 2013 - 20:20

Assobirra: raccolte 50mila firme contro aumento accise. Lettera a Letta

(ASCA) – Roma, 29 ott – AssoBirra, in queste settimane, conla volonta’ di contrastare l’aumento delle accise ha lanciatouna campagna e una petizione da sottoporre a Governo eParlamento – ”Salva la tua Birra” – per dire ”no”all’aumento delle accise. La petizione lanciatadall’Associazione e sostenuta sul web con il sitowww.salvalatuabirra.it http://www.salvalatuabirra.it/> ,con una pagina Facebook dedicata e con un apposito profilotwitter ha raccolto in pochi giorni 50.000 firme.

Oggi Assobirra ha inviato una lettera al Presidente delConsiglio dei Ministri, Enrico Letta, per ribadire le sueragioni contro l’aumento delle accise sulla birra, previstedal Governo per finanziare il DL Scuola.

Nella lettera firmata da Alberto Frausin, Presidente diAssoBirra, si legge: ”A nome dell’Associazione che presiedoe delle centinaia di produttori di birra, auspico che ilGoverno da Lei presieduto voglia correggere l’ulterioreingiusto inasprimento di una tassazione gia’ discriminantedella birra previsto nel suddetto provvedimento. Il nostroprodotto, apprezzato e consumato con moderazione dal 65%degli italiani e con un successo sempre maggiore anche suipiu’ avanzati mercati esteri, ha gia’ subito un incrementodella tassazione con il decreto 91/2013, recentementeconvertito in legge”. Un ulteriore aumento rischia dimettere in grave difficolta’ un settore che ha gia’ vistoscendere i consumi interni nei primi mesi di quest’anno del3% e porterebbe a un ulteriore calo dei consumi di birra del5-6%. La lettera indirizzata a Letta prosegue con un accoratoappello: ”Mi rimetto ad una Sua ponderata valutazionesull’opportunita’ di punire cosi’ severamente un compartomanifatturiero radicato nel nostro Paese, inserito in unafiliera agricola nazionale e da sempre impegnato ininiziative di responsabilita’ sociale anche sostenuteufficialmente dal Governo, che gia’ contribuisce con oltre 4miliardi di euro anno all’erario conclusione unoscenario”.

””Nell’attuale contesto di contrazione dei consumi dibirra, questo, per noi incomprensibile, rilevantissimoaumento mette a repentaglio le 150.000 famiglie che lavoranonel nostro settore e nell’ampio indotto a monte e a valle,senza procurare all’erario le attese risorse”, sottolinea lalettera.

com/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su