Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Chimica: Responsible Care, confermata l’eccellenza sul fronte sicurezza

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 16:05

Chimica: Responsible Care, confermata l’eccellenza sul fronte sicurezza

(ASCA) – Milano, 28 ott – Confermata l’eccellenzadell’industria chimica sul fronte della sicurezza. Lo sirileva dal 19* Rapporto Responsible Care, il Programmavolontario per la tutela di sicurezza salute e ambiente diFederchimica, presentato oggi.

Secondo i dati INAIL, infatti, la chimica e’ il settoremanifatturiero piu’ sicuro, insieme all’industriapetrolifera: 10,6 infortuni per un milione di ore lavoratenell’industria chimica in generale e 8,3 nelle impreseaderenti a Responsible Care. A questo si aggiunga il primatoassoluto nel conteggio delle malattie professionali: solo0,22 su un milione di ore, ovvero, una malattia professionaleogni quattro milioni e mezzo di ore di lavoro. Alla presentazione del Rapporto e’ intervenuto, tra glialtri, Sandro Santicchia, Responsabile nazionale SicurezzaSalute e Ambiente UILTEC-UIL, che ha dichiarato: ”Irisultati di questo Rapporto indicano come sia possibileperseguire la crescita in un ambito di sostenibilita’, checoniuga l’attivita’ industriale con la responsabilita’sociale. Il sindacato da’ convintamente il suo contributo percreare le condizioni affinche’ crescano le adesioni aResponsible Care. La sopravvivenza dell’attivita’ industrialealla crisi dipende dalla politica, ma molto anche dallescelte di imprese e OO.SS: la nostra adesione a ResponsibleCare e i contenuti del Contratto Collettivo Nazionale diLavoro ne sono la concreta dimostrazione”. red/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su