Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alcoa: Fim-Cisl, pronta a riaprire negoziato con Klesh su Portovesme

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 17:08

Alcoa: Fim-Cisl, pronta a riaprire negoziato con Klesh su Portovesme

(ASCA) – Roma, 28 ott – ”Si e’ appena concluso l’incontro alMiSE sulla vertenza Alcoa, relativamente alle nostrerichieste il Sottosegretario De Vincenti ci ha comunicato ladisponibilita’ ufficiale di Alcoa a riaprire il negoziato perla cessione dello stabilimento di Portovesme con Klesch.

Disponibilita’ che in questi mesi si era interrotta dal mesedi giugno”. Lo annuncia il segretario nazionale della FimCisl Marco Bentivogli ricordando che Klesch ”al momento e’l’unico soggetto che ha presentato un offerta di acquistodell’impianto”.

”Sembrano risolte – aggiunge – le garanzie reciprocherelative all’impiego esclusivo delle risorse attraverso ilpassaggio delle stesse attraverso la Sfirs, finanziaria dellaRegione Sardegna, che fara’ da garanzia sull’impiego dellerisorse necessarie alla realizzazione del pianoindustriale”.

Secondo Bentivogli ”e’ opportuno che sia al piu’ prestoreso noto e avviato il confronto sul piano industriale diKlesch e che la fase negoziale conclusiva e approfondita siavvii urgentemente. Le due aziende nomineranno di comuneaccordo un advisor che validi il piano a valle del confrontosindacale e sia da garante terzo rispetto alle parti. Sugliammortizzatori sociali abbiamo chiesto che venga ritirata laprocedura di mobilita” e che sia prorogata la cassa. Alcoa,secondo il mise, sembra disponibile e abbiamo ottenuto che il31 ottobre si incontrera’ al Ministero del Welfare per laproroga della Cigs e il ritiro della mobilita’. E’ decisivoche siano assicurati a tutti i lavoratori dell’indotto nellungo periodo e bloccare i licenziamenti avviati in questigiorni. Su questo tema la regione Sardegna ha convocato leparti per il 4 e il 6 novembre”.

”Va concretizzato quanto previsto dal piano Sulcis -prosegue – e dei progetti in esso contenuti. A questoproposito e’ deprecabile la totale inadempienza della regioneSardegna per quanto riguarda le infrastrutture e laportualita’ e le bonifiche. Elementi pre-condizione perqualsiasi investitore per arrivare nel Sulcis. Il Governo ciha confermato per il 13 novembre la convocazione delcoordinamento interistituzionale con MiSE e MinisteroCoesione Sociale in cui verra’ annunciato il piano strategicodi Invitalia e la zona franca urbana, a cui seguira’confronto sindacale.

L’incontro per fare il punto sulla cessione verra’ convocatoentro la fine di novembre e chiediamo venga svolto con lapresenza delle direzioni aziendali di Alcoa e Klesch”.

com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su