Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche: Crif, domande finanziamento imprese +3% a settembre

colonna Sinistra
Lunedì 21 ottobre 2013 - 10:06

Banche: Crif, domande finanziamento imprese +3% a settembre

(ASCA) – Roma, 21 ott – Il numero delle domande difinanziamento da parte delle imprese italiane e’ cresciutodel 3% (dato ponderato sul numero di giorni lavorativi) nelmese di settembre appena concluso rispetto allo stesso mesedel 2012. Lo rende noto il Crif, nel suo ”barometro” sulladomanda di prestiti da parte delle imprese.

Se nel complesso il dato relativo al periodogennaio-settembre risulta sostanzialmente in linea con quellodel 2012, dall’ultima rilevazione condotta da Crif emergeinvece che il numero di richieste presentate alle Aziende dicredito nel trimestre luglio-settembre risulta essere il piu’elevato in assoluto dal 2007 ad oggi, ovvero da prima che lacrisi economica si manifestasse.

Queste evidenze emergono dal Barometro Crif sulla domandadi credito da parte delle imprese elaborata sulla base delpatrimonio informativo di Eurisc – il Sistema di InformazioniCreditizie di Crif che raccoglie i dati relativi a oltre 77milioni di posizioni creditizie di cui piu’ di 8 milioniattribuite a utenti business e che rappresenta un indicatorefondamentale per tastare il polso, in modo sistematico etempestivo, alle nostre imprese.

Nello specifico, il dato relativo alle imprese individualinel mese di settembre ha fatto segnare un +2,3% mentre ilnumero di richieste di finanziamento da parte delle societa’e’ aumentato del +3,5% rispetto al corrispondente mese del2012. Ragionando in termini aggregati, pero’, nei primi 9mesi dell’anno il numero di richieste presentate dalleimprese individuali ha fatto registrare una flessione pari a-2,4% mentre per quanto concerne le societa’ si e’ registratoun incremento pari a +0,5%.

”L’andamento della domanda di credito rappresenta unindicatore di straordinaria efficacia per valutare lo statodi salute delle imprese e il loro livello di fiducia neiconfronti del futuro. – spiega Simone Capecchi, DirettoreSales & Marketing di Crif -. Nello specifico, il trendrilevato nel 3* trimestre dell’anno mette in evidenza come leimprese italiane non abbiano assolutamente smesso dirivolgersi alle Aziende di credito nemmeno in questadifficile fase del ciclo economico. Piuttosto, quella che e’cambiata nel corso degli ultimi anni e’ la finalita’ deicrediti, richiesti non tanto per finanziare i progetti diinvestimento quanto, frequentemente, per sostenerel’attivita’ corrente. Per altro, a fronte del progressivodeterioramento dell’economia reale, continuiamo a rilevare unaumento della rischiosita’ del comparto, fattore cheinevitabilmente influenzera’ negativamente l’offerta dicredito e le condizioni di erogazione”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su