Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Green economy: crescita e opportunita’ da riciclo apparecchi elettronici

colonna Sinistra
Venerdì 18 ottobre 2013 - 14:33

Green economy: crescita e opportunita’ da riciclo apparecchi elettronici

(ASCA) – Roma, 18 ott – Crescita ”verde ” e nuovi posti dilavoro? La risposta arriva dall’industria europea del riciclodegli apparecchi elettronici .

Nel 2012 sono state vendute sul mercato italiano circa800.000 tonnellate di apparecchiature elettriche edelettroniche (frigo, pc, lavatrici, Tv, piccolielettrodomestici, lampadine ecc). Ma quanti di questiprodotti, una volta dismessi, vengono raccolti e riciclaticorrettamente per tornare ad alimentare il mercato dellematerie prime? Si tratta di una vera e propria ”miniera” dacui si puo’ estrarre oro, metalli preziosi e lericercatissime ”terre rare”. Questi temi, insieme allanuova direttiva europea, verranno discussi nel corso delconvegno ”La sfida delle materie prime: puo’ l’industria delriciclo ridurre i rischi dell’approvvigionamento?”,organizzato da Remedia in collaborazione con la Fondazioneper lo Sviluppo Sostenibile, il 24 ottobre prossimo a Roma,nell’ambito da Hi-Tech & Ambiente 2013.

”Entro il 2020 l’Europa punta ad essere l’area economicapiu’ avanzata nello sviluppo di una moderna societa’ delriciclo – ha dichiarato Danilo Bonato, Direttore Generale diReMedia – e per ottenere questo obiettivo stanziera’ oltre 3miliardi di euro nell’ambito del programma quadro perl’innovazione, denominato Horizon 2020. La possibilita’ diutilizzare in modo piu’ efficiente e sostenibile le risorsenaturali dipende anche dalla capacita’ che avremo dimigliorare gli attuali sistemi di raccolta e gestione deirifiuti, creando valore aggiunto per il nostro sistemaeconomico”.

Proprio la nuova direttiva, che verra’ discussa daimaggiori esperti europei nell’ambito del convegno Hi-Tech &Ambiente, prevede un aumento della raccolta dei Rifiutielettrici ed elettronici (RAEE). Oggi se ne intercettano 4chilogrammi per abitante, ma secondo la nuova roadmapeuropea, nel 2019 si dovra’ arrivare a oltre 16 chilogrammi.

”L’Italia – ha affermato Edo Ronchi, Presidente dellaFondazione per lo Sviluppo Sostenibile- sta dando prova divitalita’ nel settore del recupero dei rifiuti elettrici edelettronici, passando dalle 160.000 tonnellate raccolte etrattate nel 2008 alle 250.000 tonnellate del 2012. Mapossiamo e dobbiamo crescere ancora. E’ importante orarecepire la nuova Direttiva Europea e dare ulteriore impulsodi crescita all’industria del riciclo, che offre buonepotenzialita’ di creare nuovi posti di lavoro, attrarreinvestimenti e ridurre i rischi di approvvigionamento”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su