Header Top
Logo
Martedì 26 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Trasporto aereo: conf.regioni, si’ finanziamento pubblico scali e vettor

colonna Sinistra
Giovedì 17 ottobre 2013 - 19:26

Trasporto aereo: conf.regioni, si’ finanziamento pubblico scali e vettor

(ASCA) – Roma, 17 ott – ”Il tema del finanziamento pubblicodegli aeroporti e delle compagnie aeree che aprono nuoverotte da aeroporti regionali” ha ”un ruolo essenziale nellosviluppo delle economie regionali”. Lo si legge in un documento della conferenza delle Regioniche nella riunione di oggi ha approvato una posizione per larevisione degli orientamenti in materia di aiuti di statoagli aeroporti e alle compagnie aeree.”In questo come inmolti altri settori – prosegue il documento -, le autorita’regionali e locali sono protagoniste di politiche di sviluppoe crescita dei territori, anche attraverso aiuti di Stato, edetengono un’approfondita conoscenza delle economie locali,grazie alla prossimita’ agli attori economici e sociali, dacui la normativa europea non puo’ prescindere se vuole porsial servizio dei territori e della loro coesione nel mercatounico”.

Il documento sara’ trasmesso ai ministro per gli affarieuropei, Enzo Moavero Milanesi e al ministro dei Trasporti einfrastrutture, Maurizio Lupi. Le principali istanzecondivise dalle Regioni e Province Autonome sono statetrasmesse alla Commissione europea come contributo allaconsultazione pubblica sulla prima proposta di nuoviorientamenti in materia di aiuti di Stato agli aeroporti ealle compagnie aeree. Regioni e Province autonome ritengono”necessario un quadro giuridico trasparente e chiaro nelsettore del finanziamento pubblico delle infrastrutture, chesia frutto di un’autentica modernizzazione delle regole diconcorrenza che agevoli veramente gli interventi pubblici acorrezione di queste pericolose carenze infrastrutturali eframmentazioni modali del sistema di trasporto europeo”.

Infine ”le Regioni e Province autonome ritengono che inuovi orientamenti dovrebbero consentire che il finanziamentodi nuove rotte non sia limitato allo spazio aereo comuneEuropeo, ma possa includere anche collegamenti di aeroportieuropei con i paesi terzi a garanzia della conservazione edello sviluppo delle connessioni con i mercati esistenti esoprattutto emergenti e per i benefici economici diretti cheessi possono generare per l’Unione”.

gbt/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su