Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alcoa: Corte Ue, indebito aiuto di stato, Italia recuperi i soldi

colonna Sinistra
Giovedì 17 ottobre 2013 - 11:00

Alcoa: Corte Ue, indebito aiuto di stato, Italia recuperi i soldi

(ASCA) – Roma, 17 ott – ”L’Italia e’ venuta meno al proprioobbligo di recuperare gli aiuti di stato concessi all’Alcoasotto forma di tariffa agevolata per l’elettricita”’, e’questa la sentenza pronunciata dalla Corte di giustiziadell’Unione europea.

Dopo questa decisione l’Italia e’ obbligata a conformarsia quanto stabilito dalla Corte recuperando gli aiutiindebitamente concessi alla multinazionale Usa, ”secondol’Italia l’importo da recuperare ammontava a circa 295milioni di euro di cui 38 di interessi” scrive la Corte. Il termine per il recupero degli aiuti, disposto con unaprima decisione del 20 novembre del 2009, scadeva il 20 marzodel 2010, ”orbene, a tale data, non era stato recuperatol’intero aiuto. Al contrario il procedimento di recupero”risulta ancora aperto ”dopo piu’ di due anni e mezzo dallanotifica della decisione”.

Se l’Italia non dovesse conformarsi ai dettami dellasentenza, allora la Commissione puo’ proporre un altroricorso chiedendo sanzioni pecuniarie.

L’Alcoa ha beneficiato della tariffa elettrica agevolatadal 1996, l’agevolazione tariffaria, autorizzata allora dallaUe, aveva una validita’ di 10 anni e interessva glistabilmenti di Portovesme (Sardegna) e di Fusina (Veneto).

Scaduto questo periodo, l’agevolazione e’ stata prorogatadue volte: fino al giugno 2007 e poi fino al 2010, ma nel2009 era finanziata da una tassa imposta ai consumatori dielettricita’ e non corrispondeva piu’ alla condizioni dimercato. Nel 2009 la Commissione aveva ritenuto queste prorogheincompatibili con le regole comunitarie in quanto procuravanoall’Alcoa ” un vantaggio rispetto ai concorrenti”.

men

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su