Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Mercoledì 16 ottobre 2013 - 15:10

Bankitalia: pil 2013 a -1,9%

(ASCA) – Roma, 16 ott – ”Nel secondo trimestre del 2013 ilpil e’ diminuito dello 0,3 per cento rispetto al periodoprecedente, un calo decisamente piu’ contenuto rispetto aidue trimestri precedenti. Se l’attivita’ economica restassesul livello raggiunto nel secondo trimestre, nel complessodel 2013 il prodotto diminuirebbe dell’1,9 per cento”. Losottolinea la Banca d’Italia nel Bollettino Economico diffusooggi.

Palazzo Koch spiega che ”il principale contributopositivo alla crescita e’ provenuto dalla domanda esteranetta, il cui apporto alla dinamica del pil e’ stato pari a0,4 punti percentuali, le esportazioni sono aumentate dello0,6 per cento e le importazioni si sono ridotte dello 0,8.

L’accumulazione di capitale si e’ pressoche’ stabilizzata.

Gli investimenti in macchinari, attrezzature e mezzi ditrasporto sono tornati a espandersi dopo sette trimestri dicaduta”. Mentre e’ diminuito il pessimismo delle imprese,”e’ proseguita, ma si e’ ridimensionata, la flessione degliinvestimenti in costruzioni (-1,0 per cento, da -4,2 nelprimo trimestre)”. I consumi delle famiglie sono diminuiti,anche se meno che nei periodi precedenti. La variazione dellescorte ha sottratto 0,4 punti percentuali alla crescita delprodotto. Il valore aggiunto ha ristagnato nell’industria insenso stretto, mentre ha registrato una nuova diminuzione nelcomparto delle costruzioni e, in misura piu’ lieve, neiservizi.

Gli indicatori congiunturali disponibili segnalano che neimesi estivi il pil si sarebbe stabilizzato. In agosto e,secondo le nostre valutazioni, in settembre – spiega ancorala Banca d’Italia – si e’ ridimensionato il calo dellaproduzione industriale. ram/mau/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su