Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Cna, trionfa il fai-da-te. 85% italiani ripara elettrodomestici

colonna Sinistra
Sabato 5 ottobre 2013 - 14:54

Crisi: Cna, trionfa il fai-da-te. 85% italiani ripara elettrodomestici

(ASCA) – Roma, 5 ott – Tra le mura domestiche trionfa ilfai-da-te. Lo assicura una indagine curata da Swg per Cna cheanalizza i cambiamenti indotti dalla crisi economica apartire dal 2008 nel rapporto tra gli italiani, glielettrodomestici e la casa, soprattutto sul fronte delleriparazioni.

Dalla ricerca emerge che quando l’elettrodomesticodifettoso si rompe, solo il 13% degli interpellati ne compraun nuovo; il 43% si affida a un tecnico per ripararlo, mentreil 42% sceglie la strada del fai-da-te, equamente divisi traquanti si arrangiano da soli e quanti si affidano ad amici eparenti. Il ricorso a tecnici specializzati per recuperare imacchinari difettosi ha subito, nell’ultimo periodo, unincremento record. Quasi 35 milioni di consumatori ha fattoretromarcia rispetto al passato e non ricorre piu’all’acquisto immediato dell’elettrodomestico, ma chiama unartigiano o un professionista specializzato. Il 59% degliitaliani, infatti, preferisce far riparare i propri accessoridi casa. Una spinta in costante aumento e che oggi conta un21% in piu’ rispetto a pochi anni fa. Il cambio nei costumi riguarda anche le riparazionicasalinghe. Se la tendenza a far da se’ permane nel tempo, e’aumentato anche il ricorso a idraulici, elettricisti,serramentisti e altri artigiani. Cosi’, se da un lato, pocopiu’ della meta’ degli italiani continua a improvvisarsitecnico, cresce la quota di coloro che preferiscono chiamareuno specialista. Il ricorso all’idraulico e’ aumentato del18%, all’elettricista del 15%, ai serramentisti dell’11% e adaltre tipologie di artigiani del 12%. com-drc/vlm/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su