Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alitalia: Luciano (Fit-Cisl), richiesta tagli Air France non e’ sorpresa

colonna Sinistra
Venerdì 4 ottobre 2013 - 17:58

Alitalia: Luciano (Fit-Cisl), richiesta tagli Air France non e’ sorpresa

(ASCA) – Roma, 4 ott – ”Sorprende fare il conto di quantiscopritori dell’acqua calda ci sono in giro. Che Air Franceabbia da tempo relegato ad un ruolo secondario nell’alleanzail partner Alitalia e’ un fatto arcinoto, com’e’ chiaro chefinora ha reso Alitalia piu’ debole”. Con queste paroleGiovanni Luciano, Segretario generale della Fit-Cisl,interviene in merito al futuro dell’azienda. ”Una compagnia in un’alleanza puo’ essere coprotagonistao ascaro – prosegue il sindacalista -. Oggi qualcuno ‘scopre’che Alitalia e’ condannata ad essere una compagnia domestica,esposta alla concorrenza delle low cost e senza prospettivesul lungo raggio”. ”Se Alitalia dovesse essere ridimensionata per come sipuo’ immaginare – aggiunge Luciano -, si avrebbe un effettodomino micidiale, non solo sul polo Fiumicino-Alitalia masull’intero sistema del trasporto aereo nazionale, e cio’provocherebbe non meno di 100.000 potenziali posti di lavoroperduti o a forte rischio”. ”E’ il sistema Paese – precisa il Segretario generale -che deve complessivamente reagire a questo rischio sotto laregia del Governo, il quale deve essere piu’ deciso neiconfronti degli investitori istituzionali e privati che hannoil dovere di intervenire. Solo rafforzando il capitale chenon e’ nelle mani di Air France, si puo’ giocare una partitaad armi pari. Non si tratta di una questione di patriottismo,ma di interesse strategico italiano con riflessi diretti suturismo, economia e occupazione di chiara evidenza. Conclude Luciano: ”serve una forte responsabilita’ ditutte le parti in causa e che il Governo richiami a questaresponsabilita’ tutti gli stakeholders”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su