Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Telecom: Aldo Minucci succede a Bernabe’ nella presidenza

colonna Sinistra
Giovedì 3 ottobre 2013 - 18:46

Telecom: Aldo Minucci succede a Bernabe’ nella presidenza

(ASCA) – Milano, 3 ott – Le redini di Telecom Italia passano ad Aldo Minucci. Il consiglio di amministrazione del gruppo di Tlc ha deciso di affidare a lui la presidenza dopo le dimissioni di Franco Bernabe’. Cosi’ tocca all’attuale numero uno dell’Ania (l’associazione nazionale che raggruppa i gruppi assicurativi) traghettare Telecom, insieme all’amministratore delegato Marco Patuano, attraverso una delicata fase di transizione dopo che il pacchetto di controllo del gruppo e’ passato nel portafoglio degli spagnoli di Telefonica. Una scelta non casuale da parte del board del gruppo. Minucci e’ l’uomo giusto al momento giusto. Il suo curriculum parla per lui. Calabrese, classe 1946, dopo la laurea in giurisprudenza Minucci approda in Generali dove scala le gerarchie manageriali fino ad diventare, nel 1995, vicedirettore generale. Una carriera professionale, la sua, che tuttavia ben presto oltrepassa le mura del gruppo del Leone di Trieste. Gia’ nel 1980 viene scelto per rappresentare Generali all’interno di Ania, incarico che ricopre ininterrottamente fino al 1991. Ma soprattutto Minucci entra a far parte del consiglio di amministrazione di Telecom Italia fin dal 1997, anno della privatizzazione del gruppo voluta dall’allora premier Romano Prodi, e ci rimane ininterrottamente fino ad aggi. Non solo: nel 2007 Mediobanca, Generali, Intesa Sanpaolo, Sintonia e Telefonica lo scelgono per ricoprire l’incarico di presidente di Telco, la holding creata ad hoc da una cordata italo-spagnola per rilevare la partecipazione di Olimpia in Pirelli e conquistare cosi’ il controllo di Telecom Italia. E ancora, nel 2011 Minucci diventa vicepresidente di Telecom in quota Telco. Naturale, dunque, che il consiglio di amministrazione di Telecom abbia puntato su di lui. Attribuendogli buona parte delle deleghe che fino a oggi erano in capo al manager di Vipiteno, che ha scelto di farsi da parte per non gettare nuova benzina sul fuoco nei rapporti tra soci. Minucci, vicepresidente di Telecom e’ il consigliere piu’ anziano. La sua sara’ la presidenza che portera’ l’intero consiglio di amministrazione di Telecom alla scadenza di aprile 2014. Entro quella data sara’ designato la presidenza definitiva per la quale in questi giorni veniva fatto il nome di Massimo Sarmi, attuale numero uno di Poste Italiane. fcz/sat/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su