Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Infrastrutture: Ance, task force su programmazione fondi Ue

colonna Sinistra
Giovedì 3 ottobre 2013 - 13:52

Infrastrutture: Ance, task force su programmazione fondi Ue

(ASCA) – Roma, 3 ott – ”Occorre raggiungere rapidamenteun’intesa tra Stato e Regioni e predisporre l’Accordo diPartenariato Europa-Italia, necessario per garantire uncorretto avvio della programmazione 2014-2020 dei fondistrutturali europei e nazionali.” Lo sottolinea il Vicepresidente dell’Ance, Luigi Schiavo, a conclusione delseminario del Consiglio delle Regioni Ance tenutosi aBruxelles sul miglioramento della capacita’ di assorbimentodei finanziamenti europei in Italia.

”Non possiamo piu’ permetterci di perdere nemmeno un eurodei fondi europei a nostra disposizione”. Aggiunge ilpresidente dell’Ance Paolo Buzzetti plaudendo all’iniziativaAnce presieduta dal Vice presidente Schiavo che l’obiettivodi ”accendere un faro sulla programmazione dei fondi efornire tutto il supporto al Governo, Regioni ed Enti localiaffinche’ si possano realizzare gli interventi necessari”.

”Nell’attuale momento di crisi, i 106 miliardi di eurodella nuova programmazione -56 dei fondi strutturali europeie 50 del Fondo per lo Sviluppo e Coesione- sonoindispensabili per assicurare il rilancio dell’economianazionale e delle costruzioni – continua il Vice presidenteSchiavo – queste risorse rappresentano infatti il 40% deifondi destinati annualmente dallo Stato ad infrastrutture ecostruzioni.” Si tratta di risorse destinate a interventifondamentali per la vivibilita’ delle nostre citta’, allaloro riqualificazione, all’efficienza energetica degliedifici pubblici, alle scuole, al rischio idrogeologico ealla mobilita’ in ambito urbano.

”In questo contesto – conclude Schiavo – servepragmatismo ed e’ necessario dare priorita’ ai progettiimmediatamente cantierabili che possono garantire lavoro,occupazione ed il miglioramento della qualita’ della vita deicittadini. E’ un impegno complessivo di tutti, istituzioninazionali e locali e parti sociali, consapevoli che forsequesta e’ l’ultima occasione”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su