Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Intesa Sanpaolo: ok a modifica accordi con Tassara. Proroga al 2016

colonna Sinistra
Martedì 1 ottobre 2013 - 19:52

Intesa Sanpaolo: ok a modifica accordi con Tassara. Proroga al 2016

(ASCA) – Roma, 1 ott – Il Consiglio di Gestione di IntesaSanpaolo ha approvato il term-sheet per la modifica degliaccordi esistenti tra la societa’ Carlo Tassara S.p.A. e lebanche creditrici. L’operazione, spiega l’Istituto, ”dovrebbe consentirealla societa’ una miglior valorizzazione degli asset dadismettere, i cui proventi saranno destinati al rimborso delproprio indebitamento finanziario”.

Gli elementi essenziali del term-sheet, prosegue IntesaSanpaolo, sono: ”la proroga della data di scadenza finaledegli accordi esistenti al 31 dicembre 2016; la modificadella governance della societa’ per prevedere un consiglio diamministrazione di 9 membri con la presenza di 6 membriindipendenti; l’utilizzo di crediti delle banche creditriciper sottoscrivere strumenti finanziari partecipativi(”SFP”) per complessivi Euro 650 milioni. Gli SFP,liberamente cedibili alla scadenza del piano di risanamento,non avranno scadenza e manterranno una priorita’ rispettoalle azioni di qualunque categoria con riferimento alladistribuzione di utili e riserve nonche’ in caso diliquidazione di Carlo Tassara; l’impegno delle banchecreditrici a sottoscrivere ulteriori SFP tramite utilizzo diuna corrispondente parte dei propri crediti verso la societa’qualora, nel corso del piano, maturassero perdite rilevantiai sensi dell’art. 2447 cod. civ.; l’impegno delle banchecreditrici a convertire in SFP gli eventuali propri creditiverso la societa’ che dovessero residuare dopo che tutti ibeni del gruppo facente capo a Carlo Tassara destinati adessere alienati saranno stati venduti; la continuita’aziendale di Carlo Tassara sara’ garantita dalle attivita’industriali storicamente legate al territorio dellaValcamonica”.

com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su