Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi:Rehn,prematuro affermare che e’ passata. Puntare a rapporto con Us

colonna Sinistra
Martedì 1 ottobre 2013 - 18:01

Crisi:Rehn,prematuro affermare che e’ passata. Puntare a rapporto con Us

(ASCA) – Roma, 1 ott – ”Qualsiasi affermazione che ‘la crisie’ finita’ appare prematura”. Lo ha affermato, intervenendoall’European America Press Club di Parigi, il Commissarioeuropeo agli affari economici e monetari, Olli Rehn.

Per l’esponente comunitario ”Naturalmente ci sononotevoli divergenze economiche tra i nostri Stati membri.

Mentre la ripresa e’ consolidata in alcuni, rimane elusiva inaltri. In molte parti d’Europa la disoccupazione rimane alivelli drammatici. Condizioni di prestito eccessivamenteristrette, soprattutto per le piccole e medie imprese,rimangono un gravissimo ostacolo alla crescita. Ecco perche’continuo a sottolineare che qualsiasi affermazione che ‘lacrisi e’ finita’, e’ prematura”.

”Gli ultimi indicatori economici – ha proseguito Rehn -mostrano che la nostra strategia economica sta cominciando adecollare. Ma la strada europea per la ripresa continuera’ arichiedere scelte difficili e continuita’, nonche’ diattingere a fonti esterne di crescita. Ecco perche’ sostengocon forza i colloqui sulla Transatlantic Trade and InvestmentPartnership, con l’obiettivo di rimuovere le barriere alcommercio e agli investimenti tra Europa e Stati Uniti.

Stimiamo i potenziali vantaggi per l’UE e gli Stati Uniti ditale accordo superiori a 200 miliardi di euro, con il restodel mondo che dovrebbe beneficiare di tale partenariato perla somma di quasi 100 miliardi di euro.

Una conclusione positiva di questi colloqui potrebbe, credo,anche dare una spinta importante per le relazionitransatlantiche al di la’ della sfera economica. Inietterebbenuovo dinamismo allo speciale rapporto che lega l’Europa el’America e che diventera’ piu’, e non meno rilevante in unmondo multipolare”.

sat/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su