Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Auto: Unrae, a settembre rallenta calo mercato che dura da 40 mesi

colonna Sinistra
Martedì 1 ottobre 2013 - 18:11

Auto: Unrae, a settembre rallenta calo mercato che dura da 40 mesi

(ASCA) – Roma, 1 ott – Con il risultato di settembre rallentail calo del mercato italiano che dura ormai da 40 mesi.

Secondo i dati diffusi oggi dal Ministero delleInfrastrutture e dei Trasporti sono state vendute 106.363autovetture nuove, in flessione del 2,9% sulle 109.543 dellostesso mese 2012, che a sua volta evidenzio’ una riduzionesuperiore al 25%. I primi 9 mesi dell’anno raggiungonofinalmente il milione di vetture (1.000.032 unita’),archiviando un calo dell’8,3%.

”La situazione del settore e’ ormai ben delineata – hadetto Massimo Nordio, Presidente dell’UNRAE, l’Associazionedelle case automobilistiche estere – il mercato e’tecnicamente bloccato dal fatto che e’ sempre piu’ onerosogodere della mobilita’ individuale, inoltre il settoreindustriale vive un profondo stato di crisi con importantiriflessi occupazionali. L’UNRAE conferma il bisogno che loStato continui a lavorare sulla riduzione degli oneri sugliautomobilisti ed auspica che la prossima Legge di Stabilita’recepisca il piano di sostegno alle famiglie con il programmadi deducibilita’/detraibilita’ dei costi di acquisto emanutenzione delle vetture. Intanto, l’aumento da oggi di unpunto di IVA incidera’ con un incremento medio del prezzodelle vetture di circa 150 Euro”.

”E’ chiaro che una nuova instabilita’ politica non potra’che avere effetti di rallentamento sulle possibilita’ diinvertire il trend di mercato – conclude Nordio – consideratoche, come affermato oggi da Confindustria, cio’ comporterebbeuna perdita di altri due decimi di punto di Pil per il 2013 eun prolungamento della fase recessiva anche al 2014”.

Archiviati i 9 mesi, la struttura del mercato presenta unandamento di flessione in linea con il mercato complessivoper gli acquisti dei privati (-7,9%), arrivati al 63,5% diquota (ma che in volume nel solo settembre evidenziano unasostanziale stabilita’ rispetto ai risultati 2012) e delleimmatricolazioni a societa’ (-8,7%), al 17,7% del totale.

Flessione piu’ elevata nel mese e nel cumulato per i noleggi(rispettivamente – 8,6% e -9,4%), che confermano la loroquota nei 9 mesi al 18,8%.

Si arresta, invece, la flessione del diesel in settembre(+0,3%), che nel cumulato mantiene la stessa quota delloscorso anno (53,7%), mentre prosegue la contrazione dellevetture a benzina, che nei 9 mesi si fermano al 31,1% deltotale. Il gpl, in flessione nel mese e nel cumulato, siarresta al 9% di rappresentativita’, mentre cresce in modoragguardevole il metano che raggiunge una quota del 5,2%. Inforte incremento le vetture ibride, piu’ che raddoppiate intermini di quota nel gennaiosettembre e buona la performanceper le elettriche (+245% nel mese e +64,3% nel cumulato).Laraccolta contratti del mese, da un primo scambio tra UNRAE eANFIA, risulta in crescita dell’1% a circa 115.000 unita’,mentre rimane in flessione di oltre il 5% a quasi 973.000unita’ nel cumulato dei primi 9 mesi.

Concludendo l’analisi del mercato, i trasferimenti diproprieta’ al lordo delle minivolture a settembre hannoevidenziato una crescita del 6,5% a 329.466 unita’, che portail cumulato gennaio-settembre in crescita dell’1% a 3.049.116trasferimenti di auto usate, rispetto alle 3.019.608 dellostesso periodo 2012.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su