Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Gruppo Riva: Zanonato, stabilimenti riapriranno lunedi’ mattina

colonna Sinistra
Venerdì 27 settembre 2013 - 17:18

Gruppo Riva: Zanonato, stabilimenti riapriranno lunedi’ mattina

(ASCA) – Roma, 27 set – Gli stabilimenti della Riva Acciaioriapriranno gia’ da lunedi’ mattina. E’ questo il risultatodella riunione tenutasi oggi presso il dicastero di viaVeneto, presieduta dal ministro dello Sviluppo economicoFlavio Zanonato, alla presenza del custode giudiziario MarioTagarelli, degli istituti bancari, della proprieta’ e delmanagement di Riva Acciaio.

”Tale decisione – si legge in una nopta – e’ resapossibile anche grazie a provvedimenti assunti in giornatadal gip di Taranto, con cui si e’ garantita agli istitutibancari la possibilita’ di riaprire l’operativita’ bancariacon il gruppo, assicurando che i nuovi incassi della societa’Riva Acciaio non saranno oggetto di ulteriori sequestri epotranno invece essere utilizzati per il fabbisogno dicontinuita’ aziendale”.

Per quanto riguarda le somme sequestrate – pari a circa 60milioni di euro – durante la riunione al Mise e’ statoindividuato un percorso, condiviso dal Gip nel proprioprovvedimento, volto a reimmettere a breve nel ciclo deipagamenti aziendali anche gli importi sequestrati. ”Tale percorso – che costituisce un tassello fondamentaleper la stabilizzazione finanziaria e produttiva di RivaAcciaio – prosegue la nota – introduce l’accantonamentoprogressivo, tramite un piano economico finanziario che sara’predisposto nei prossimi giorni, di un importo pari allerisorse che verranno liberate dal sequestro, sotto lo strettocontrollo dell’amministratore giudiziario”.

”Grazie al risultato fondamentale raggiunto oggi – hadichiarato Zanonato – gia’ da lunedi’ prossimo 1400lavoratori potranno tornare sul posto di lavoro. In questigiorni abbiamo lavorato con grande impegno e con lacollaborazione di tutti per ottenere questo obbiettivo.

Continueremo a monitorare e a seguire la situazione perassicurarci che la continuita’ produttiva sia preservata”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su