Header Top
Logo
Martedì 25 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ilva: Fim Cisl, rinvio e’ inaccettabile, siamo Paese dei balocchi

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2013 - 16:17

Ilva: Fim Cisl, rinvio e’ inaccettabile, siamo Paese dei balocchi

(ASCA) – Milano, 24 set – ”L’annuncio di un probabile varodel decreto venerdi’ e’ l’ennesimo inaccettabile rinvio.

Siamo il Paese dei balocchi, non certo dell’industria.

Occorre un intervento assolutamente urgente, i tempi dellapolitica non corrispondono alle esigenze del lavoro: ognigiorno che passa queste aziende perdono posizioni sulmercato”. Lo afferma Nicola Alberta, segretario generale FimLombardia, nel giorno della manifestazione promossa a Veronadai lavoratori dei cinque stabilimenti lombardi della RivaAcciao, scesi in piazza per sollecitare la ripresa immediatadelle attivita’ produttive. Secondo il sindacalista, ”bisogna agire per conservarevalore ad attivita’ produttive assolutamente di qualita’, chepossono vantare centinaia di ordini in attesa di essereevasi. Chiediamo un’assunzione piena di responsabilita’ daparte di tutti i soggetti coinvolti: l’azienda deveconsentire la riapertura degli impianti, il governo devevarare al piu’ presto il decreto annunciato. Pursalvaguardando la legittima esigenza di applicare iprovvedimenti della magistratura, bisogna far si’ che questiconsentano formalmente la continuita’ lavorativa”. La Fim Lombardia chiede inoltre che a fine mese ailavoratori degli stabilimenti sia corrisposta la pienaretribuzione, calcolando anche i giorni di blocco, dagiovedi’ 12 settembre.

Intanto, negli stabilimenti lombardi di Riva Acciaio proseguela mobilitazione, ogni giorno in forme diverse. E poiche’ lasospensione delle attivita’ mette a rischio l’intero settore,la Fim ha lanciato la proposta di una manifestazionenazionale della siderurgia da tenere a Roma nei prossimigiorni. com-fcz/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su