Header Top
Logo
Sabato 22 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Iva: Confesercenti, con aumento a rischio consumi Natale e del 2014

colonna Sinistra
Lunedì 23 settembre 2013 - 17:41

Iva: Confesercenti, con aumento a rischio consumi Natale e del 2014

(ASCA) – Roma, 23 set – ”L’aumento dell’aliquota IVA, di cuisi discute freneticamente in queste ore, avra’ effettinegativi sia sui consumi del prossimo Natale sia su quellidel 2014, che gia’ prevediamo fragili”. Cosi’ in una nota,Confesercenti ribadisce la sua posizione nettamente contrariaall’aumento dell’aliquota ordinaria dell’IVA, che dovrebbescattare – salvo ripensamenti – il prossimo primo ottobre.

Secondo i dati Confesercenti-Ref, la spesa delle famiglieresidenti, a fine 2013, segnera’ una contrazione del 2%,mentre per il prossimo anno la crescita dei consumi dovrebbeessere di appena mezzo punto percentuale. Un’attesa’ripresina’ della spesa delle famiglie che potrebbe essereannullata completamente dall’aumento IVA.

”L’IVA e’ un’imposta che viene pagata da tutti iconsumatori, senza distinzioni di reddito – continua laConfederazione -, ma non si puo’ far cassa sempre sul mercatointerno: anche perche’, dal 2007 ad oggi, e’ stato proprio ilcrollo della domanda interna (-11,8%) a contribuiremaggiormente al calo del Pil. Ecco perche’ e’ una priorita’da non sottovalutare, anche perche’ c’e’ il rischio reale chela disoccupazione arrivi al suo tetto massimo proprio nel2014. Se davvero vogliamo tornare a crescere, dobbiamopuntare anche sulla ripresa dei consumi: il rilancioeconomico parte anche da qui. La copertura per evitarel’aumento IVA va trovata nei tagli agli sprechi e alla spesapubblica improduttiva. Si puo’ fare, serve solo la volonta’di farlo”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su