Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: 6,1 mln di italiani hanno scelto vacanze a settembre

colonna Sinistra
Sabato 21 settembre 2013 - 11:33

Crisi: 6,1 mln di italiani hanno scelto vacanze a settembre

(ASCA) – Roma, 21 set – Salgono a 6,1 milioni gli italiani invacanza a settembre con un aumento del 18,6 per centorispetto allo stesso periodo dello scorso anno, favorito dalclima caldo ma anche dalla convenienza economica in undifficile momento di crisi.

E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base delle ultimeprevisioni dell’Isnart, in occasione dell’inizio dell’autunnoche non sembra aver fermato le partenze estive. Le previsionimeteo sono buone con l’estate che si e’ chiusa da unatemperatura media superiore di quasi un grado (+ 0,96 gradicentigradi) e dal 30 per cento di precipitazioni in meno,secondo l’analisi della Coldiretti sulla base dei dati IsacCnr che per questa ultima estate evidenziano notevolianomalie rispetto alla media di riferimento del periodo1971-2000. Il turismo a settembre e’ una delle poche luci dellavacanza in Italia nel 2013 che complice la crisi ha fattosegnare un bilancio complessivamente negativo con un calodelle presenze e dei fatturati. Nel primo semestre dell’annosono stati solo 23 milioni gli italiani che hanno fattoalmeno una vacanza, circa 3 milioni in meno rispetto allostesso periodo dello scorso anno, secondo l’Isnart.

Se quasi due milioni di italiani hanno scelto persettembre una meta’ estera, la stragrande maggioranza di 4,1milioni ha preferito – sottolinea la Coldiretti -destinazioni sul territorio nazionale, con la accentuatatendenza alle prenotazioni last minute. Tra le mete moltogettonate per questo week end di bel tempo si segnala l’isoladel Giglio con molti turisti mordi e fuggi attirati dalrelitto della Costa Concordia ma anche Venezia con ilpassaggio record dei giganti del mare, ma ad apprezzare ilmese di settembre – spiega la Coldiretti – sono soprattuttogli amanti della tranquillita’ che vogliono cogliere l’ultimosole per riposarsi e tornare in forma alla routinequotidiana. A settembre si registra un aumento in percentuale- precisa la Coldiretti – del turismo legato alla natura inmontagna, nei parchi e nelle campagne rispetto alle metetradizionali del mare mentre tengono le visite alle citta’d’arte.

Il successo del turismo ecologico e ambientale in Italiae’ determinato – sottolinea la Coldiretti – dai costicontenuti, dall’elevato valore educativo e dalla pluralita’di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze,in un Paese come l’Italia puo’ contare su ben 871 i parchi earee naturali protette che coprono ben il 10 per cento delterritorio nazionale. Se le attivita’ sportive sono laprincipale motivazione che spinge nel verde con una quotapari al 48 per cento non manca chi e’ attratto dal relax (23per cento) e l’enogastronomia ( 5 per cento), secondol’ultima indagine Ecotur.

Ad avvantaggiarsene sono quindi anche i ventimilaagriturismi italiani dove con le previsioni di un caldosettembre si registra – sostiene la Coldiretti – una tendenzaall’aumento delle prenotazioni anche se prevale il lastminute secondo Terranostra. Un aiuto viene anche – continuala Coldiretti – da siti internet come www.terranostra.it owww.campagnamica.it che facilitano la scelta delledestinazioni. Nel 2013 e’ arrivata anche la nuova App diTerranostra, scaricabile gratuitamente, che fornisce tutte leinformazioni sull’agriturismo prescelto. Molte leopportunita’, dalle tradizionali passeggiate nei boschi dovee’ iniziata la raccolta di funghi e tartufi alle escursioninelle vigne dove e’ in pieno svolgimento il rito dellavendemmia fino ma anche le novita’ offerte dall’agriwellness,la nuova frontiera della vacanza in campagna. A coccolare ivacanzieri ci sono anche – conclude la Coldiretti – imassaggi rilassanti all’extravergine, le lezioni di inglesesul prato, la scuola di cucina, il teatro contadino, leletture nel bosco, le lezioni su come fare l’orto con ilpersonal trainer della zappa oltre che le innumerevoliattivita’ sportive all’aria aperta come l’equitazione, iltiro con l’arco e la visita di percorsi naturalistici.

red/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su