Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Infrastrutture: Pis, Trasporto pubblico locale e’ vera emergenza

colonna Sinistra
Venerdì 20 settembre 2013 - 18:16

Infrastrutture: Pis, Trasporto pubblico locale e’ vera emergenza

(ASCA) – Roma, 20 set – Il Trasporto pubblico locale e’ lavera emergenza. Lo si legge nel Piano infrastrutturestrategiche allegato al Def. Il documento rigetta qualsiasiioptesi di soluzione ”centralistica” del problema.

”Il percorso che si intende seguire – si legge nel Pis -vede invece tutti gli attori (Parlamento, Ministero delleInfrastrutture e dei Trasporti, Ministero dell’Economia edelle Finanze, Conferenza Stato Regioni e associazioni deiconsumatori) impegnati, ciscuno nell’ambito della propriacompetenza, a identificare in modo coordinato un quadroorganico di proposte di carattere normativo ed amministrativocapaci di rispondere alle esigenze dei fruitori dei servizidi trasporto resi dalle amministrazioni centrali e locali. IlMinistero ha gia’ avviato una propria iniziativa peridentificare le linee portanti di un processo di riforma”.

Tali linee portanti prevedono la necessita’ di:”distinguere le esigenze e le singolarita’ presenti nellegrandi aree metropolitane da quelle invece relative allemedio – piccole realta’; aggregare al massimo i servizi resie garantire qualita’ e trasparenza delle aziende prepostealla gestione; incrementare – ovunque la domanda logiustifichi – le reti su guida vincolata (ferrovie emetropolitane) in quanto capaci di aggregare un numerorilevante di viaggiatori con basso costo energetico e conlimitato inquinamento atmosferico; identificare premialita’per le aziende che annualmente aumentano il numero diviaggiatori e le amministrazioni che riescono a fornire imaggiori livelli di qualita’ del servizio; istituire un FondoRotativo per l’acquisto di materiale rotabile. Il Fondo siricarica nel tempo imponendo alle Aziende di versare uncanone fisso (tale Fondo in realta’ consente l’attivazione disoft loan); definire in tutti i rapporti concessori, sia tragli Enti locali e le Aziende, sia tra l’organo centrale eTrenitalia, penali adeguate per le inadempienze contrattuali.

A tale proposito sara’ redatto una ‘Carta della qualita’ edella efficienza dei servizi”’.

sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su