Header Top
Logo
Martedì 25 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Turismo: Patane’, anno di sofferenza e via enorme tassazione

colonna Sinistra
Giovedì 19 settembre 2013 - 11:27

Turismo: Patane’, anno di sofferenza e via enorme tassazione

(ASCA) – Roma, 19 ott – Anno di sofferenza per il turismoitaliano, un settore gravato da ”un’enorme tassazione”.

Condiserazioni del neo presidente di Confturismo, LucaPatane’, in occasione della presentazione del nuovo progettodella confederazione per il settore ricettivo. Patane’ ha sottolineato l’andamento non brillantedell’estate che si avvia alla conclusione, caratterizzatadalla ”crescita dell’incoming e dalla sofferenza del turismoitaliano”. Se ad agosto e’ arrivato il primo segnale direcupero, infatti, ”cio’ non e’ servito a bilanciare laperdita degli altri mesi. I dati, purtroppo, non sonopositivi”. Un bilancio piu’ scuro che chiaro, insomma, cheperaltro arriva dopo ben cinque anni di crisi. ”Speriamo divedere la luce presto – ha commentato Patane’ – anche perche’questa crisi e’ stata talmente profonda da stravolgerel’intero settore, cambiandone pelle e attori”. Quanto ai programmi futuri di Confturismo, Patane’ haprecisato di puntare a ”un pesante rilancio, a partire dallacreazione delle Confturismo regionali, in modo da mettere inpiedi una rete piu’ duttile e flessibile che assicuri unmaggior scambio di informazioni tra centro e periferia”. Un’attenzione particolare la nuova dirigenza vuolededicarla poi all’Expo’, definita ”una grande occasione peruscire dalla crisi strutturale del turismo, alla quale lapolitica dovrebbe dedicarsi molto”. Patane’ ha quindi denunciato la ”enorme tassazione” chepesa sulle aziende del comparto, che ”ne ha ridotto lacapacita’ di fare investimenti e quindi la competitivita”’.

Per il presidente di Confturismo, occorre ”rivedere questatassazione perche’ il turismo, anche se considerato poco,esiste e vuole essere motore propulsivo per il Paese”.

Sempre in tema di programmi, Patane’ ha conclusosottolineando la necessita’ di sviluppare il sistematrasportistico, ”perche’ non c’e’ sviluppo del turismo senzasviluppo dei trasporti” e l’opportunita’ di una ”maggiorecontinuita”’ tra turismo e cultura.

red/rf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su