Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mps: nasce WIDIBA, la banca online. Pilastro del business plan 2012-15

colonna Sinistra
Giovedì 19 settembre 2013 - 12:43

Mps: nasce WIDIBA, la banca online. Pilastro del business plan 2012-15

(ASCA) – Roma, 19 set – Il Monte dei Paschi di Siena, laBanca piu’ antica del mondo, lancia l’iniziativa piu’all’avanguardia del mercato: ”WIDIBA”. Lo comunica unanota dellla banca.

Il progetto, gia’ parte integrante del Piano Industrialein corso, rappresenta uno dei pilastri per il rilancio e ilriposizionamento del modello di business del GruppoMontepaschi. L’iniziativa nasce con l’obiettivo diintercettare le nuove esigenze e i nuovi comportamenti deiclienti nell’utilizzo dei servizi bancari basati su logichedigitali e di costruire una nuova, moderna simmetria nelrapporto banca-cliente.

Nasce quindi con la voce diffusa del crowdsourcing eattraverso modalita’ social ”WIDIBA”, il nome del nuovoprogetto di banca online di BMps. La scelta del brand,avvenuta ieri sera a Milano, ha visto il coinvolgimento delterritorio virtuale e fisico in linea con la filosofia delprogetto basato sulla partecipazione diretta degli utenti eil dialogo continuo nella costruzione del servizio. Tappaconclusiva del percorso social, l’evento di Milano al PiccoloTeatro Studio ha visto la partecipazione, tra gli altri, diAlessandro Profumo, presidente di Banca Mps, Fabrizio Viola,amministratore delegato di Banca Mps, e Andrea Cardamoneresponsabile del progetto di banca online. Pilastro fondamentale del Piano Industriale 2012-2015, ilprogetto di banca online e’ un perno sul quale Banca Montedei Paschi di Siena punta molto per il rilancio del businesse il ritorno alla redditivita’.

Il principio guida della nuova banca, che sara’ operativasul mercato dal 2014, e’ il coinvolgimento diretto degliutenti nella costruzione del nuovo canale, fondato sullalogica del bisogno reale, anziche’ su quella del serviziopre-costituito, con il supporto del territorio, dellecomunita’ e della rete dei promotori.

Obiettivo principale dell’operazione e’ il raggiungimento dilivelli sostenibili di redditivita’, attraverso ilmiglioramento della produttivita’, a conferma del forteimpegno del management di BMps nel creare solide basi per losviluppo di lungo termine. ”WIDIBA” nasce con l’intento diintegrare e far esprimere il pieno potenziale della Banca,posizionando il Gruppo su nuovi mercati, con un’offertaaltamente personalizzabile, che soddisfi nuovi bisogni diservizi non solo finanziari su segmenti di clientela oggi nonpresidiati ed in forte crescita.

Responsabile della human digital banking platform di bancaonline e’ Andrea Cardamone, manager con esperienzatrasversale maturata nei settori della consulenza strategica,delle telecomunicazioni (Siemens), nei trasporti (DHL,Ferrovie dello Stato), e soprattutto con una consolidataesperienza nel settore delle banche online in qualita’ di exdirettore generale di Webank (Gruppo Bipiemme).

Il nome e il logo del nuovo progetto sono stati scelti aMilano, nella cornice del Piccolo Teatro Studio, durante unevento social a cui hanno preso parte i vertici di Banca Mpse numerosi ospiti istituzionali. La scelta e’ avvenuta altermine di un percorso di comunicazione innovativo e socialall’avanguardia in Italia. Un esordio fuori dagli schemi che ha voluto rappresentaregia’ dalle prime battute l’espressione del ”come” sisviluppera’ la nuova iniziativa online: un passo avanti nelmondo digitale e un salto nella relazione che si nutrira’ deisuggerimenti, delle ambizioni e delle aspettative di chivorra’ aggregarsi attorno a un nuovo modo di fare banca. A partire proprio dalla co-creazione del nome e del logoattraverso il coinvolgimento del territorio virtuale efisico. Un processo che si e’ articolato nell’arco di mesi,partito a luglio con il lancio di un contest su Zooppa.com,piattaforma di user generated content, e che in soli due mesiha visto 1.900 proposte, 36 video e 45.000 accessi. Creativi,appassionati e professionisti, hanno contribuito allarealizzazione del brand di quella che per settimane e’ stata”La banca che non c’era”.

I 5 progetti migliori, selezionati da una giuria tecnica,sono stati votati su un contenitore web,www.labancachenoncera.it, attivo dal 13 al 17 settembre. Ieri sera, a Milano, le 5 proposte finaliste, sono statevalutate dal pubblico presente in sala e da una giuria diesperti composta da Fabrizio Viola, amministratore delegatoBMps, Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro di Milano,Layla Pavone, managing director Isobar Communications,presidente Consulta Digitale e Assocomunicazione e presidenteonorario di IAB Italia, e Anna Maria Testa, founder ProgettiNuovi. La proclamazione del vincitore e’ avvenuta, quindi,attraverso una partecipazione social basata per un terzo sulcanale remoto www.labancachenoncera, per un terzo sul votodel pubblico live e per un terzo sulla giuria.

com/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su