Header Top
Logo
Venerdì 28 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: nei centri estivi ospitati 3.500 giovani

colonna Sinistra
Mercoledì 18 settembre 2013 - 12:38

Fiat: nei centri estivi ospitati 3.500 giovani

(ASCA) – Roma, 18 set – Dalla sostenibilita’ al welfare conun unico obiettivo: realizzare progetti e iniziative peraiutare i dipendenti Fiat e le loro famiglie a contrastare inmodo costruttivo i riflessi negativi provocati dalla crisieconomica.

Alla fine delle attivita’ estive e pochi giorni dopo lariapertura delle scuole – si legge in una nota del Lingotto-, sono confortanti i risultati di uno dei progetti piu’articolati legati al welfare Fiat: i Centri Estivi per ifigli dei dipendenti di Fiat e Fiat Industrial, una voltapiu’ conosciuti sotto la denominazione ”Colonie Fiat”.

Quest’anno hanno coinvolto 3.475 giovani con eta’ compresatra gli 8 e i 16 anni.

Questi ragazzi hanno avuto la possibilita’, con costilegati alla qualifica aziendale del proprio genitore e alnumero di figli iscritti, di vivere un’estate all’insegnadella spensieratezza in varie zone d’Italia ed in particolarea Bardonecchia, Cascia, Massa, Ischia, Misano e Urbino. Traloro ci sono stati anche 300 giovani che hanno avuto lapossibilita’ di partecipare allo Juventus Summer Camp diSestriere e Villa Marino di Cascia.

All’iniziativa dei Centri Estivi, denominata Verdeblu egestita da Fiat Sepin in collaborazione con Keluar, touroperator specializzato nella progettazione educativa disoggiorni per ragazzi, hanno partecipato 1.893 maschi e 1.582femmine. I ragazzi di eta’ compresa tra gli 8 e i 12 annisono stati 1.732 mentre quelli tra i 13 e i 16 anni sonostati 1.743. Varie le zone di provenienza: oltre a quelli diTorino, i piu’ numerosi, hanno partecipato ai Centri Estiviragazzi provenienti da Milano, Brescia, Bolzano, Tolmezzo,Modena, Suzzara, Bologna, Jesi, Roma, Cassino, Pomigliano,Pratola Serra, Melfi, Termoli, Foggia, Bari e Lecce.

I Centri Estivi sono solo uno dei mille aspetti a cuiguarda in tutto il mondo il welfare Fiat che comprendeiniziative per favorire il benessere del dipendente sul luogodi lavoro e nella vita privata con particolare riguardo aitemi della salute e dell’ambiente, iniziative a favore dellafamiglia dei dipendenti e altre azioni dirette a migliorarela conciliazione tra tempi di lavoro e vita privata. Cosi’ sipuo’ passare ad esempio dal Mirafiori Baby, l’asilo che dasei anni si prende cura di 75 bambini figli di dipendenti diFiat Group Automobiles (per le altre societa’ esistono inveceasili convenzionati in cui parte della quota e’ sostenutadall’azienda), al sostegno delle famiglie sul fronteeducativo e scolastico dei propri figli, passando a programmiintegrativi e di assistenza sul fronte sanitario. Molteplici le iniziative per la formazione, l’assistenzafiscale e il tempo libero. Molto apprezzata la possibilita’di svolgere attivita’ sportive negli impianti Sisport che,nelle strutture torinesi di oltre 200 mila metri quadrati,hanno visto nel 2012 oltre 500 mila ingressi. Inoltre, ognianno Sisport organizza il Trofeo Agnelli un’importantemanifestazione sportiva aziendale nata nel 1928 e aperta atutti i dipendenti di Fiat S.p.A. e Fiat Industrial. Nel2012, oltre 2.500 partecipanti si sono sfidati in 18discipline sportive in tutta Italia.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su