Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Confesercenti: Venturi, politica prenda esempio da parti sociali

colonna Sinistra
Sabato 14 settembre 2013 - 11:40

Confesercenti: Venturi, politica prenda esempio da parti sociali

(ASCA) – Perugia, 14 set – La politica dovrebbe prendereesempio dalle parti sociali che hanno semplificato larappresentanza. Se ne e’ detto convinto il Presidente diConfesercenti, Marco Venturi, che nella relazioneintroduttiva del Meeting annuale ha ribadito l’importanza di”Rete Imprese Italia”, dopo la quale ”sono staterealizzate altre Reti, rendendo piu’ efficace il confrontotra le parti sociali e le istituzioni. Una coesione che ci haconsentito di affrontare insieme, tutte le rappresentanzedelle imprese, la riforma del lavoro, che certamente non cisoddisfa, ma la convergenza ci ha consentito di limitare idanni. Un’esperienza che doveva dare continuita’ al confrontosociale – ha sottolineato – e che invece e’ stato”cestinato’ dalla recente intesa tra Confindustria esindacati”. Sul punto, Venturi ha detto di ”non accettare l’idea chei temi contenuti nell’agenda di Governo vengano dettati daindustriali e sindacati che – dopo anni di collaborazione,fra tutte le parti sociali, piu’ o meno proficua – decidonodi trattare da soli”. ”4,2 mln di PMI, 4,2 mln di piccoli emedi imprenditori, 1 mln di collaboratori familiari, 9 mln didipendenti non sono – ha ribadito – ”cosa loro’. Quellapriorita’ all’industria ed al lavoro per agganciare laripresa sa di stantio sia sul piano economico sia su quellopolitico e sociale. L’industria rimane un pilastrofondamentale della nostra economia e noi saremo fra isostenitori di queste nostre imprese, in particolare dellePmi industriali. Non posso non sottolineare la miopia diun’intesa ristretta, piu’ alla ricerca di ”primo genitura”e di visibilita’ che di risultati effettivi”. ”Sul piano politico e’ un errore che indebolisce tutti.

Confindustria e sindacati sono parti sociali, non ”le partisociali’, che escludono cosi’ la stragrande maggioranza diimprese e lavoratori dipendenti. Noi siamo pronti a fare lanostra parte, anche se non e’ facile – ha concluso – la lungacrisi ci ha fiaccato e molte imprese, come abbiamo piu’ voltedenunciato, hanno chiuso, bruciando ricchezza e lavoro”.

pg/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su