Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mps: Monaci, no public company. Fondazione sia socio riferimento

colonna Sinistra
Giovedì 12 settembre 2013 - 15:40

Mps: Monaci, no public company. Fondazione sia socio riferimento

(ASCA) – Firenze, 12 set – ”Oggi la Fondazione MPS ha unPresidente nuovo con le competenze e le capacita’ perriprendere la difficile e lunga strada dello sviluppo.

Tentare di trasformare Banca MPS in una public company, comeproposto da Valentini, oggi significherebbe continuare apromettere risultati non conseguibili e percorrere strade cheavrebbero come solo risultato certo quello di riuscire adannientare la Fondazione MPS, riconoscendole lo stesso ruolodi uno dei tanti infinitesimali soci di una societa’ adazionariato diffuso”.

Lo afferma Alberto Monaci, presidente del Consiglioregionale della Toscana, a proposito delle recentidichiarazioni del sindaco di Siena Bruno Valentini aproposito un un aziinariato diffuso per il Monte.

”Mi sorprendono e preoccupano – afferma Monaci – le paroledel Sindaco di Siena, che prima dichiara di non volersioccupare della gestione della banca e poi da’ una ricetta”rodomontesca” per il Monte dei Paschi. Mi sembra lo stessometodo di coloro che dichiarano di voler cambiare tutto perpoi lasciare tutto com’e”’.

”Questo – continua Monaci – vorrebbe anche dire far pagarecompletamente ai dipendenti gli errori del management diBanca MPS, spalancando le porte a una drastica riduzione delpersonale, come significherebbe lasciare la gestione dellaBanca in mano a managers che vengono da fuori il Monte deiPaschi senza che ne’ i ”mercati” ne’ la Fondazione possanoconcretamente (e non in teoria) esercitare poteri diindirizzo e controllo sul loro operato. Sarebbe un erroregrave – sottolinea il Presidente del Consiglio Regionale -ridurre il ruolo della Fondazione MPS ad un banale detentoredi un misero pacchetto azionario in Banca MPS senza alcunruolo di indirizzo e controllo, come avviene nelle societa’ aazionariato diffuso che per loro natura si ”governano”contando sull’efficienza dei mercati dei capitali (le Borse)per la valorizzazione/conferma/sostituzione dei Manager chele gestiscono. E qui dico: ma siamo sicuri che il nostromercato sia cosi’ maturo, efficiente e, soprattutto,trasparente da potergli affidare la scelta di come”governare” il difficile rilancio del terzo gruppo bancarioitaliano, dalla cui salute dipendono le sorti di moltefamiglie, la salute del nostro territorio, cittadino eregionale nonche’- lasciatemi dire – la stabilita’dell’intero sistema finanziario italiano?”.

afe/cam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su