Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche: Abi, costi conti correnti scesi in media a 100 euro

colonna Sinistra
Giovedì 12 settembre 2013 - 14:15

Banche: Abi, costi conti correnti scesi in media a 100 euro

(ASCA) – Roma, 12 set – Nel corso degli ultimi anni il prezzodel conto corrente in Italia ha registrato una progressivariduzione, attestandosi su una media di circa 100 euro. Loafferma l’Abi in merito ai risultati dell’indagineconoscitiva dell’Antitrust sull’andamento dei prezzi deiconti correnti nel periodo 2007-2012.

In particolare, l’associazione bancaria sottolinea come lalettura dei dati dell’indagine sottolinea l’elevato tenorecompetitivo di questo mercato, in particolare: ”il prezzomediamente rilevato per l’utilizzo annuale di questo serviziobancario e’ sceso intorno ai 100 euro l’anno (soltanto 27centesimi al giorno); tale importo quindi e’ perfettamente inlinea con quanto rilevato sistematicamente da una analogaindagine della Banca d’Italia; il prezzo ha una tendenza allariduzione nel corso del periodo di rilevazione (2007-2012);le nuove offerte registrano riduzioni significative;l’utilizzo del servizio tramite la modalita’ on line comportauna riduzione di circa il 30% del prezzo; la mobilita’ dellaclientela e’ in linea con quella mediamente rilevata inEuropa e i tempi di chiusura dei conti si sono ridotti”.

”Tutti questi sono elementi che evidenziano l’elevatogrado di concorrenzialita’ di questo mercato e confermanoaltresi’ quanto rappresentato in questi anni dall’Abi e dallebanche operanti in Italia – prosegue l’associazionericordando che la recente indagine della Banca d’Italia hariscontrato una riduzione dei costi nel periodo 2010-2012pari al 6% -, mentre sull’economia nazionale pesa ancora ilciclo recessivo e sulle banche un quadro di redditivita’ aiminimi storici, le banche offrono servizi sempre piu’efficienti a costi sempre piu’ limitati”.

In questo contesto, Abi sottolinea il proprio”apprezzamento per la prossima emanazione di una Direttivaeuropea in materia di trasparenza, comparabilita’ eportabilita’ dei conti correnti, che definira’ un terrenoeuropeo di pari condizioni di concorrenza, armonizzandoadempimenti cui, ad oggi, solo le banche italiane sonosoggette”.

Pertanto, Abi sottolinea la necessita’ che le propostedell’Autorita’ ”siano considerate alla luce della emanandaDirettiva e, piu’ in generale, che ogni ulteriore iniziativadi trasparenza/mobilita’/comunicazione sia valutata incoerenza con i potenziali benefici attesi e considerandocontestualmente le complessita’ realizzative, anche sotto ilprofilo tecnologico e organizzativo”.

A tal fine Abi ”esprime la propria disponibilita’ ad unospecifico e costruttivo dialogo con le Autorita’ e leAssociazioni dei Consumatori, che ha consentito in questianni significativi passi avanti sul fronte della trasparenza,della chiarezza e della semplicita”’.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su