Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fisco: Confesercenti, Iva al 22% sarebbe clamoroso autogol

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2013 - 10:10

Fisco: Confesercenti, Iva al 22% sarebbe clamoroso autogol

(ASCA) – Roma, 10 set – ”Con prospettive economiche cosi’fragili, l’aumento dell’aliquota Iva al 22% sarebbe unclamoroso autogol, che rischierebbe di mettere a rischio lapossibile ripresa della spesa delle famiglie. Lo rilevaConfesercenti nel consueto rapporto di previsionimacro-economiche nel quale sottolinea come ”in assenza di unintervento, dal prossimo primo ottobre l’aliquota Ivaordinaria (quella che si applica ai 2/3 della complessivabase imponibile) aumentera’ dal 21% al 22%”. Conseguentemente – avverte la confederazione -, ”l’Italiapeggiorera’ la propria posizione in ambito europeo: gia’ oggisi colloca al di sopra dell’aliquota media UE (pari al20,5%), occupando (a pari merito con Belgio, Olanda eSpagna) il 6^ posto nella graduatoria delle aliquote frapaesi; dopo l’ennesimo aumento, si piazzera’ al 5^ posto(insieme alla Slovenia) portando a 1,5 punti il differenzialerispetto all’aliquota media europea”.

Per Confesercenti l’aumento dell’Iva, ”che nelleprevisioni ufficiali dovrebbe garantire un maggior gettito dipiu’ di un miliardo per gli ultimi tre mesi del 2013 e dioltre 4 miliardi su base annua a partire dal 2014, rischiera’di tradursi in un boomerang per l’Erario e in un fattore dideterioramento della situazione economica”. Secondo laconfederazione, infatti, ”anche ammesso che l’aumento dialiquota si trasferisse senza contraccolpi sui consumi,occorrerebbe essere consapevoli dei gravissimi effetti che siprodurrebbero sul sistema economico e sulle famiglieitaliane: in media, quasi 100 euro di aumento dell’Ivacomplessiva gravante sui consumi familiari (da 3407 a 3505euro annui); aumento del tasso d’inflazione di poco piu’ dimezzo punto percentuale; drastico peggioramento dellasituazione dei cittadini meno abbienti (disoccupati,cassaintegrati, pensionati)”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su