Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mutui: Altroconsumo, 1 sportello su 4 non lo da’. Ricorso Antitrust

colonna Sinistra
Lunedì 9 settembre 2013 - 11:41

Mutui: Altroconsumo, 1 sportello su 4 non lo da’. Ricorso Antitrust

(ASCA) – Roma, 9 set – Un’agenzia bancaria su quattro nonoffre un mutuo al consumatore pur con reddito cospicuo (4000euro mensili) e contratto a tempo indeterminato. L’80% degliistituti impone di aprire un conto corrente presso la propriafiliale, subordinando la concessione del mutuo a questapratica; il 24% delle agenzie costringe a sottoscrivere unapolizza vita da loro venduta, il 17% applica il vizietto allapolizza incendio, contravvenendo in questi casi al Codice delConsumo che definisce pratiche commerciali scorrette talirichieste, da segnalare immediatamente all’Autorita’ garantedella concorrenza e del mercato.

Sono alcuni dei risultati sconfortanti dell’inchiesta suimutui che Altroconsumo ha condotto in 155 agenzie bancarie di10 citta’ (Bari, Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Milano,Napoli, Roma, Torino, Verona). I risultati dell’indagine sono disponibili sul sitodell’organizzazione http://www.altroconsumo.it>.

Il settore e’ ingessato: da una parte i costi dei mutuirilevati durante l’inchiesta sono alle stelle – da un minimodi 2,50% di Veneto Banca (Verona) a un massimo del 6% diCreval (Milano), secodno i dati di giugno 2013, che sesommati ai tassi di mercato fanno schizzare a livelliinsostenibili il tasso finale; dall’altra il rifiuto in ognicaso di concedere il mutuo, dettato dalla sede centrale dialcune filiali, come dichiarato informalmente e con totalecandore dagli addetti allo sportello, anche in condizioniesemplari. Nell’inchiesta di Altroconsumo e’ successo nel 26%dei casi.

La fotografia che emerge dall’indagine e’ agghiacciante: lebanche arrivano a sottrarsi al proprio ruolo di motoreeconomico attraverso la concessione di finanziamenti airisparmiatori pur di non esporsi ad alcun rischio.

Riassumendo: gli istituti non rischiano nulla, tengono glispread alti, nonostante il cliente sia affidabile valutano laconcessione del mutuo solo se si sottoscrive il contocorrente, la polizza vita o incendio vendute da loro. Per i lavoratori precari ci sono poche speranze di ottenereil finanziamento; il Fondo statale che garantisce i mutuiagli under 35 non e’ decollato: da due anni a oggi sono staticoncessi solo 96 finanziamenti, utilizzando l’1,06% del montedi 50 milioni di euro messo a disposizione.

Il quadro e’ talmente chiaro, le tinte sono cosi’ fosche, cheAltroconsumo ha denunciato i risultati dell’inchiesta adAntitrust, Bankitalia e Ivass (Istituto di vigilanza delleassicurazioni). com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su