Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Landini, sindacati confederali hanno imboccato una strada folle

colonna Sinistra
Giovedì 5 settembre 2013 - 14:50

Fiat: Landini, sindacati confederali hanno imboccato una strada folle

(ASCA) – Torino, 5 set – Con l’accordo di ieri con la Fiat isindacati confederali hanno imboccato una strada ”folle”.

Lo ha sottolineato Maurizio Landini, segretario generaledella Fiom, intervenuto questa mattina alla festa del suosindacato torinese, attaccando duramente i contenutidell’accordo sul contratto Fiat scaturiti ieri e la nuovaesclusione della Fiom dal tavolo con il Lingotto. ”E’ un accordo – ha detto Landini – che va contro iprincipi indicati dalla Corte costituzionale. E’ una stradafolle non solo contro la Fiom ma perche’ sta cancellandol’esistenza del sindacato confederale in questo paese e laliberta’ delle persone di scegliersi il sindacato cheritengono piu’ idoneo”. In particolare, Landini ha puntatoil dito sul fatto che nella giornata di ieri e’ stato firmatoanche da Cisl, Uil e Ugl, e non solo dai sindacati dicategoria, il paragrafo nel quale si dice ”che l’unicoriferimento contrattuale in Fiat rimane il contrattospecifico di lavoro e che chi lo ha firmato si impegna adifendere quell’accordo, se necessario, anche per viagiudiziaria, e infine che solo chi firma il contrattospecifico di lavoro ha l’agibilita’ sindacale”. Landini ha sostenuto che, anche su questo tema, la Fiat sista comportando come nel caso dei licenziamenti di Pomiglianodove i lavoratori che sono stati reintegrati dal giudice”sono stati retribuiti ma tenuti fuori della fabbrica”.

Cosi’, ha sostenuto il segretario Fiom, la Fiat riconosce”solo formalmente le Rsa Fiom, ma dentro la fabbrica nonesisti perche’ non puoi partecipare alle trattative”.

Landini ha invece ribadito che la Corte costituzionale hastabilito che non e’ vero che l’agibilita’ sindacale e’determinata dalla firma degli accordi, ma dallarappresentativita’, ”e cioe’ quando hai iscritti e quandoprendi i voti”. E su questo tema Landini ha ventilatol’avvio di nuovi contenziosi giudiziari ai sensidell’articolo 28 dello Statuto dei lavoratori, relativoall’attivita’ antisindacale dell’azienda, e ha annunciato unconfronto con la Cgil a proposito della firma di ieri deglialtri sindacati confederali.

eg/rl/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su