Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: A Torino un centinaio di Rsa Fiom da riconoscere

colonna Sinistra
Martedì 3 settembre 2013 - 14:15

Fiat: A Torino un centinaio di Rsa Fiom da riconoscere

(ASCA) – Torino, 3 set – Sono poco meno di un centinaio leRsa Fiom che si apprestano ad essere riconosciute nei 21stabilimenti torinesi di Fiat spa e Fiat Industrial a Torino,dopo che l’azienda ha dichiarato di voler applicare quantostabilito nel luglio scorso dalla sentenza della CorteCostituzionale. In queste ore il sindacato guidato a Torinoda Federico Bellono, sta affrontando la questione con ilegali per vedere come procedere dal punto di vista tecnico.

”Dobbiamo ricostruire lo schema- dice Bellono – perche’ lageografia degli stabilimenti non e’ rimasta la stessa”.

Infatti, malgrado la Fiom abbia gia’ nominato da oltre unanno i suoi delegati ai sensi dello Statuto dei lavoratori,che non sono stati riconosciuti dall’azienda, e da cui e’nato il filone preponderante del contenzioso legale, daallora il quadro e’ mutato. Sia perche’ alcuni dei nominatisono in pensione o hanno cambiato azienda, sia perche’ e’cambiato il riferimento aziendale, innanzitutto con lacostituzione di Fiat Industrial (destinata a diventare CnhIndustrial), e poi con l’assorbimento di alcune aziende comel’ex Itca nelle carrozzerie di Miafiori. Entro la fine dellaprossima settimana e’ previsto un coordinamento Fiat deidelegati Fiom proprio su questi aspetti.

”La decisione della Fiat, non tanto di fare un favorealla Fiom, ma di rispettare la sentenza della Consulta, e’positiva- commenta Bellono – questo non significa che i puntidi contrasto siano superati, ma che il confronto si spostadalle aule di tribunale a quello proprio degli stabilimenti.

In questo momento – prosegue Bellono – Parlare di disgelo e’avventato, ma spero che questa nuova situazione ci consentadi affrontare meglio le priorita’ che sono le prospettiveindustriali e occupazionali. A questo proposito e’ urgenteche il governo convochi tutte le parti per fare il puntosull’auto e sulle prospettive industriali a partire daMirafiori che come si comprende anche dall’annuncio di ieridell’azienda e’ il punto piu’ critico”. eg/cam/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su