Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banca Carige: Adusbef, deve essere commissariata da Bankitalia

colonna Sinistra
Martedì 3 settembre 2013 - 16:40

Banca Carige: Adusbef, deve essere commissariata da Bankitalia

(Asca) – Roma, 3 set – La Banca Carige deve esserecommissariata come la Banca delle Marche. Lo dicono in uncomunicato le associazioni dei consumatori Adusbef eFederconsumatori. ”Nei giorni scorsi – si legge – la Bancad’Italia ha provveduto al commissariamento di Banca delleMarche, a causa del patrimonio sotto il limite legale enessun socio disponibile alla ricapitalizzazione per circa400 milioni di euro. Come commissari sono stati nominatiGiuseppe Feliziani e Federico Terrinoni. Gli organi si sonogia’ insediati”.

Le ispezioni di Bankitalia su Carige ”hanno confermato lapresenza di estese lacune nei sistemi di governo e controllocon conseguenze sulla gestione dei rischi”. Risulta”elevata” l’esposizione ai rischi creditizi ereputazionali, soprattutto con riguardo alla gestione dellagran mole di crediti concessi a singoli gruppi ”e allesituazioni di conflitto d’interesse che investono lecompagnie assicurative controllate”. Cio’ si sarebbe potutoevitare, osserva Bankitalia, se in Carige avessero funzionatoi contrappesi ”necessari a garantire un’efficace dialetticainterna”. Nei rilievi degli ispettori c’e’ anche lascollatura tra il presidente Giovanni Berneschi e gliazionisti di riferimento che avrebbe comportato ”ritardi eincertezze nel percorso di riposizionamento strategico enella realizzazione del piano di rafforzamento patrimoniale”chiesto da Bankitalia. Nella relazione si lamenta inoltre”l’elevata concetrazione” degli affidamenti ai singoligruppi e su pochi settori (porti e costruzioni). Problemianche sulla lotta al riciclaggio. In Banca ci sarebbe ”unacultura aziendale poco sensibile alla materia”. Le dueassociaizoni inoltre ricostruiscono i conti della Banca.

Dalla semestrale al 30 giugno 2013 i crediti deteriorati diBanca Carige sono aumentati al 14,8% contro il 10,8% di unanno prima passando da 2,9 a 4,2 mld di euro; le sofferenzesono passate dal 5,4 al 7,5%, il Core Tier 1 (patrimonio) sipone sotto al soglia prudenziale dell’8%; i ricavi da servizida 183,1 a 259,4 milioni di euro, prova provata di un rincarodei costi dei conti correnti bancari, attestati a 365,80 eurol’anno, con la scadenza dei prestiti BCE LTRO pari a 7 mld dieuro nel 2015.

”La valorizzazione della quota di possesso della Bancacentrale, che la maggior parte delle banche ha iscritto abilancio al valore nominale, pari complessivamente ad appena156 mila euro, trova l’eccezione di Banca Carige che hastimato il valore della Bankitalia pari a 22 miliardi dieuro, con l’iscrizione della sua partecipazione del 4% a unvalore di circa 900 milioni di euro, mentre stime piu’prudenziali inducono a calcolare il valore di mercato diBanca d’Italia sotto i 10 miliardi di euro”.

”Adusbef e Federconsumatori, meravigliate dal deterioramentodei conti di Banca Carige gestita dal presidente Berneschi (attualmente anche vicepresidente dell’Abi) e da AndreaTraverso presidente del collegio sindacale, si aspettano cheBankitalia adotti la stessa misura di Banca delle Marche, conun commissariamento trimestrale per evitare che ci possanoessere sorprese nei conti dell’istituto di credito edeventuali ricadute negative su azionisti e depositanti”.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su