Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Imu: Barbieri (Sunia), governo indifferente a problemi reali cittadini

colonna Sinistra
Lunedì 2 settembre 2013 - 12:00

Imu: Barbieri (Sunia), governo indifferente a problemi reali cittadini

(Asca) – Roma, 2 set – Il testo del decreto Imu ”e’ peggioredell’annuncio” e ”conferma il giudizio negativo del Sunia,aggravato dalla previsione di diluire le gia’ scarsissimerisorse destinate al disagio abitativo, in due anni a partiredal 2014”. Lo afferma in una nota il segretario generale delSunia, Daniele Barbieri, definendo ”incredibile che perfinanziare l’abolizione dell’Imu anche per quei proprietariche sicuramente non avevano bisogno di questo regalo sirinunci a finanziare adeguatamente la cassa integrazione, arisolvere il dramma degli esodati e, sul fronte abitativo, adaffrontare adeguatamente il disagio derivante dagli sfrattiper morosita’ e dall’assenza di un mercato dell’affitto aprezzi sostenibili. Anzi, la previsione di far pagare agliinquilini una parte della futura service tax non fara’ altroche allargare la forbice tra i redditi delle famiglie ed ilcosto dell’abitare”.

”Anche i segnali di inversione di tendenza che avevamocolto dopo gli annunci del Governo sul fondo di sostegno allalocazione e su quello per le morosita’ incolpevoli – aggiungeil sindacalista – perdono di qualsiasi credibilita’ di frontealle modalita’ di finanziamento di questi strumenti: si partedal 2014 ed i soldi annunciati, pari a 60 milioni per ilprimo e 40 per il secondo, sono ripartiti su due annualita’,rendendo ancor piu’ esigua la dotazione gia’ ampiamenteinsufficiente”.

”E’ assolutamente inconcepibile la indifferenza rispettoai problemi reali di questi cittadini – accusa Barbieri -,soprattutto quando si fanno carte false per trovare forme disostegno ai costruttori che, per scelte sbagliate, siritrovano con centinaia di migliaia di appartamenti invendutio ai proprietari ricchi che, cosi’ come e’ avvenuto per lacedolare secca, si troveranno un regalo di qualche migliaiadi euro ciascuno”. com-drc/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su