Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Chiodi (Abruzzo), Tavolo per rafforzare investimenti in Sevel

colonna Sinistra
Lunedì 2 settembre 2013 - 19:19

Fiat: Chiodi (Abruzzo), Tavolo per rafforzare investimenti in Sevel

(ASCA) – Roma, 2 set – Rafforzare l’investimento di Fiat perlo stabilimento Sevel di Atessa. E’ l’obiettivo del TavoloInfrastrutture avviato oggi dal presidente della RegioneAbruzzo, Gianni Chiodi, a cui siedono i dirigenti di Fiat eSevel, i rappresentanti delle istituzioni comunali eprovinciali interessate e i vertici delle aziende cheforniscono servizi infrastrutturali. ”La riunione di oggi – ha spiegato Chiodi – di fatto apreuna collaborazione continua e importante tra la RegioneAbruzzo e la Fiat che sullo stabilimento Sevel ha annunciatoun investimento di 700 milioni di euro. Il TavoloInfrastrutture dovra’ agevolare questo investimento creandoquelle condizioni di competitivita’ cui ha fatto riferimentoMarchionne nell’incontro che abbiamo avuto ad Atessa. ”In sostanza – ha precisato il presidente – vogliamocreare le condizioni per mettere in sicurezza l’investimentoFiat e lo stabilimento Sevel per almeno i prossimi 10anni”.

Dal canto suo, Fiat ha lamentato alcuni problemiinfrastrutturali in merito allle ferrovie, la viabilita’ e iporti regionali. Sulla ferrovia, e’ stato annunciato l’avvio di un progettodi ammodernamento dello scalo di Fossacesia (che presentacriticita’ soprattutto per treni merci lunghi 500 metri). Sul fronte dei collegamenti stradali, Anas ha illustrato lasituazione di completamento della Fondovalle del Sangro, cheFiat ritiene strategica: il progetto originario presenta unpreventivo di spesa di 160 milioni di euro, ma ilrappresentante dell’Anas ha annunciato che entro ottobreverra’ presentato un nuovo progetto teso a ridurre i costi.

Per quanto riguarda i porti, essenziali per il trasportopesante di Fiat, si e’ parlato di quelli di Ortona e Vasto:Chiodi si e’ detto fiducioso sul progetto di potenziamentodel porto di Ortona. ”Stiamo aspettando – ha spiegato – chelo Stato eroghi quanto promesso per il porto di Ortona: quei90 milioni di euro che sono stati sottoscritti in due diversiProtocolli d’intesa che la Regione Abruzzo ha sottoscrittocon due governi nazionali diversi negli ultimi quattroanni”. com-lus/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su