Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

colonna Sinistra
Venerdì 23 agosto 2013 - 19:31

Infrastrutture: Bankitalia, incentivare partnership pubblico-privato

(ASCA) – Roma, 23 ago – Le partnership tra pubblico e privatonella realizzazione delle infrastrutture vanno incentivate.

Lo ha detto che il Direttore Generale della Banca d’ItaliaSalvatore Rossi al Meeting di Rimini nell’ambitodell’incontro ”Infrastrutture e Trasporti: rinnovateopportunita’ per uscire dalla crisi. Problemi, soluzioni,prospettive presenti e future”. ”Anche gli investimenti pubblici possono contribuire arendere piu’ saldo e sostenibile lo sviluppo economico,compatibilmente con l’equilibrio di bilancio e a patto cheservano a innalzare la produttivita’ del sistema – ha dettoRossi -. Nel breve periodo il rapido completamento dei lavoripubblici gia’ in corso puo’ sostenere la domanda aggregata.

Le grandi opere pubbliche ex novo hanno tempi direalizzazione lunghi e un’alta intensita’ di capitale: vannovalutate in un’ottica di lungo periodo, avendo in menteobiettivi di produttivita’, di orientamento delle scelte dilocalizzazione delle imprese sul territorio, di benessere”.

”La qualita’ degli investimenti pubblici e’ cruciale – haaggiunto Rossi -: costi a consuntivo e tempi di realizzazionesono spesso in Italia superiori a quelli di analoghe opererealizzate all’estero. La qualita’ di una infrastrutturadipende anche dalla qualita’ del processo di progettazione erealizzazione, che in Italia va rafforzato e sveltito,soprattutto nel coordinamento fra i diversi livelli digoverno, centrali e locali”.

”La spesa pubblica per investimenti in Italia non e’stata inferiore a quella sostenuta nel resto d’Europa, se nonnegli ultimi anni, ma e’ stata utilizzata menoefficientemente – ha poi spiegato il dg di Bankitalia -. Ilproblema non e’ tanto che si spenda poco, ma che si spendemale, spesso a causa di norme e prassi amministrativedifettose”.

”Come finanziare questi investimenti e’ un problema nonda poco, dati i vincoli di bilancio – ha concluso Rossi -.

La crisi globale ha ridotto drasticamente i finanziamenti alungo termine in tutta Europa, problema sul quale si e’aperto un ampio dibattito nelle sedi istituzionali. Leinfrastrutture, soprattutto se realizzate in partnership dasoggetti pubblici e privati (PPP), sono particolarmentecolpite. La Commissione europea studia e propone modalita’ estrumenti finanziari innovativi. In Italia le PPP sono pochee piccole, vanno incentivate riformando la normativa”.

sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su