Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tlc: Bruxelles contesta metodo Agcom per tariffe banda larga (1 update)

colonna Sinistra
Lunedì 12 agosto 2013 - 17:26

Tlc: Bruxelles contesta metodo Agcom per tariffe banda larga (1 update)

(ASCA) – Roma, 12 ago – La Commissione Europea contesta ilmetodo utilizzato dall’autorita’ di regolamentazione italianaper regolare i prezzi dei servizi a banda larga. Agcomintende ”modificare i prezzi attualmente applicati perl’accesso a banda larga all’ingrosso” e la Commissioneeuropea ha fatto ricorso al meccanismo di riesame dell’UE inquanto ritiene che tali modifiche possano incidere”negativamente sulla capacita’ degli operatori dipianificare e decidere in merito ai prezzi da applicare inItalia”.

”Scegliendo di adottare un approccio diverso da quelloannunciato l’anno scorso per la fissazione dei prezzi diaccesso sui mercati della banda larga italiani – afferma ilvice presidente della Commissione Ue e responsabiledell’agenda digitale Neelie Kroes – l’Agcom pregiudica lacertezza normativa necessaria a tutti gli operatorieconomici, che hanno diritto a usufruire di condizioniparitarie”.

La Commissione Europea ritiene in particolare che larecente decisione dell’Agcom di fissare i prezzi per il 2013sulla base della precedente analisi di mercato sia incontraddizione con la dichiarazione, rilasciata nell’ottobre2012, in cui l’Autorita’ affermava che i nuovi prezzisarebbero stati basati sulla nuova indagine di mercato.

”Tale decisione – si legge in un comunicato -e’ ancora piu’sorprendente se si considera che l’Agcom ha sottoposto aconsultazione in parallelo i risultati delle sue nuoveanalisi di mercato, avviate gia’ nel settembre 2012. Poiche’i prezzi di accesso dovrebbero riflettere i piu’ recenti datisui costi, la Commissione ritiene che l’Agcom avrebbe dovutofissarli sulla base della sua analisi di mercato completapiu’ recente e affidabile. Nei prossimi tre mesi laCommissione, in stretta collaborazione con il BEREC,discutera’ con l’Agcom le modifiche da apportare allaproposta in questione”.

La Commissione intende garantire l’adozione di approccinormativi che siano trasparenti e in grado di assicurarecondizioni di pianificazione prevedibili e stabili aglioperatori del mercato, la cui attivita’ sarebbe fortementeostacolata dall’impossibilita’ di pianificare in anticipo iprezzi da offrire ai clienti. In particolare, considerata lalinea di condotta che l’Agcom aveva annunciato di volerperseguire, tutti gli operatori del mercato in Italia siaspettavano che eventuali modifiche ai prezzi di accessoall’ingrosso per il 2013 sarebbero state basateesclusivamente su un’analisi completa dei mercati della bandalarga effettuata alla luce delle piu’ recenti informazioni.

did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su