Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dl fare: Confindustria, bene approvazione. Governo prosegua per crescita

colonna Sinistra
Venerdì 9 agosto 2013 - 16:28

Dl fare: Confindustria, bene approvazione. Governo prosegua per crescita

(ASCA) – Roma, 9 ago – ”Confindustria esprime soddisfazioneper l’approvazione definitiva del decreto ‘Fare’, che, anchese non risolutivo, puo’ certamente dare un impulso allaripresa economica”. Lo sottolinea, in una nota, laconfederazione degli imprenditori, precisando che ”e’positivo che il testo licenziato dalle Camere veda confermatele sue misure piu’ significative, alcune delle quali sonostate ulteriormente rafforzate. E’ il caso dellesemplificazioni, delle disposizioni a sostegno degliinvestimenti e della liquidita’ delle imprese, del capitolosulla giustizia. Positiva anche l’indicazione di Torino qualesede della nuova Autorita’ per i Trasporti, scelta cheConfindustria ha sostenuto”.

Secondo la confederazione guidata da Giorgio Squinzi”lascia invece perplessita’ il capitolo degli adempimentifiscali, sul quale si sarebbe dovuto intervenire in modo piu’deciso per tagliare adempimenti onerosi per le imprese ma acosto zero per le casse dello Stato. In proposito, se da unaparte e’ apprezzabile che il Governo abbia tenuto fedeall’annunciato impegno di sopprimere una misura distorsivacome il DURT, dall’altra non si comprende la conferma delmeccanismo della responsabilita’ solidale fiscale, che e’diventato un onere insostenibile per le imprese e stabloccando la filiera dei pagamenti negli appalti, conevidenti ricadute sulla liquidita”’.

In generale – per Confindustria ”va dato attoall’Esecutivo di aver saputo individuare alcune priorita’ aifini della ripresa e al Parlamento di aver saputo esercitareil suo ruolo esprimendo una legittima e sana dialettica.

L’impegno dimostrato con il Dl ‘Fare’ dovra’ – secondoConfindustria – continuare a guidare l’azione del Governo edelle Camere in una sempre piu’ decisa direzione a favoredell’economia industriale”.

In questo quadro – conclude la confederazione – ”leimprese non mancheranno di dare il proprio contributo, consenso di responsabilita’ e una forte ed efficace capacita’ diproposta”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su