Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dl fare: domani ultimo atto alla Camera. Taglio 25% a manager pubblici

colonna Sinistra
Giovedì 8 agosto 2013 - 20:02

Dl fare: domani ultimo atto alla Camera. Taglio 25% a manager pubblici

(ASCA) – Roma, 8 ago – La Camera domani approvera’definitivamente il decreto legge del Fare, ultimo atto delParlamento prima della pausa estiva. E’ la terza letturasenza modifiche di un testo che e’ stato ampiamenteemendato.

Solo ieri sera, al Senato, sono state reinserite in extremisle norme che semplificano le procedure per leristrutturazioni che implicano la modifica della sagoma degliedifici, mentre, con un voto che ha visto il Governo battutoin Aula, e’ stata abolita la possibilita’ per chi fa unostage presso gli uffici giudiziari di accedere al concorso inmagistratura. Queste le norme principali contenute nel decreto. Taglio del 25% agli stipendi dei manager pubblici aqualunque titolo determinati, per coloro che non rientranonel tetto previsto dal Decreto Salva Italia (circa 300.000euro).

Durt. Eliminato il Documento unico di regolarita’tributaria introdotto in prima lettura. Expo 2015. Aliquota agevolata al 10% per i bigliettid’ingresso all’Expo di Milano. Possibile per gli Enti localieffettuare nuove assunzioni a tempo determinato per eventispecifici legati alll’evento.

Stop ai fax nella Pubblica amministrazione. Lecomunicazioni all’interno della P.a. dovranno avvenire pervia telematica.

Incompatibilita’. Si ‘salvano’ dall’incompatibilita’ dellecariche solo i sindaci-deputati eletti nei Comuni primadell’entrata in vigore della legge, nel settembre 2011,mentre si allarga la ‘platea’ ai primi cittadini dei Comunifino a 20mila abitanti. L’Authority dei Trasporti avra’ sede a Torino.

Sospensione del pagamento del canone per le spiagge sino alladata del 15 settembre 2013, gli eventuali procedimentiamministrativi in corso, la sospensione, la revoca o ladecadenza dalla concessione dovute al mancato pagamento delcanone.

Sconto del 30% per coloro che pagheranno le multe entro 5giorni dall’infrazione.

Il 10% delle risorse nette derivanti dalle dismissioni delpatrimonio originario immobiliare degli enti territorialisara’ destinato al Fondo per l’ammortamento dei titoli diStato, a riduzione del debito.

sgr/rf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su