Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: nel 2012 da lotta a contraffazione sequestrati prodotti per 1 mld

colonna Sinistra
Lunedì 5 agosto 2013 - 12:54

Ue: nel 2012 da lotta a contraffazione sequestrati prodotti per 1 mld

(ASCA) – Roma, 5 ago – Quaranta milioni di prodottisospettati di violazione dei Diritti di Proprieta’Intellettuale del valore di circa 1 miliardo di euro. E’ ilbilancio della lotta alla contraffazione nelle frontieredell’Unione europea emerso dalla relazione annuale dellaCommissione sulle azioni delle dogane per il rispetto deidiritti di proprieta’ intellettuale (DPI) dalla quale emergeche nel 2012 le dogane dell’UE hanno sequestrato quasi 40milioni di prodotti sospettati di violazione dei DPI. Benche’ inferiore a quello registrato nel 2011, quindi, ilvalore delle merci intercettate resta elevato ed e’dell’ordine di quasi un miliardo di euro. La relazioneodierna presenta anche statistiche relative al tipo, allaprovenienza e alle modalita’ di trasporto delle mercicontraffatte fermate alle frontiere esterne dell’UE. Laprincipale categoria di merci intercettate era costituita dasigarette (31%), seguite da articoli vari (bottiglie,lampade, colla, batterie, detersivi), che rappresentanol’altra categoria piu’ importante (12%) e dai materiali daimballaggio (10%). Nel 2012, quasi il 70% degli interventidoganali ha continuato a riguardare i pacchi inviati perposta o per corriere; il 23% dei sequestri effettuati neltraffico postale riguardava medicinali.

Per Algirdas Semeta, Commissario per la Fiscalita’ el’unione doganale, l’audit interno e la lotta antifrode, ”ledogane sono in prima linea nella lotta dell’Unione contro iprodotti contraffatti che compromettono gli scambicommerciali legali. La relazione pubblicata oggi evidenziaquanto sia impegnativo e importante l’operato delle dogane inquesto ambito. Continuero’ a premere affinche’ la protezionedei diritti di proprieta’ intellettuale in Europa siaulteriormente rafforzata grazie alla collaborazione con inostri partner internazionali, con gli esponenti del settoree con gli Stati membri”.

Quanto ai paesi di provenienza dei prodotti contraffatti,il principale continua ad essere la Cina. Per determinatecategorie di prodotti prevalgono tuttavia altri paesi, adesempio il Marocco per i prodotti alimentari, Hong Kong perCD, DVD e prodotti del tabacco (in particolare le sigaretteelettroniche e le loro ricariche liquide) e la Bulgaria per imateriali da imballaggio. Circa il 90% di tutte le mercibloccate e’ stato distrutto oppure e’ stato oggetto di unprocedimento giudiziario per accertare la violazione.

Per quanto riguarda l’Italia, sono stati registrati 5.190sequestri nel 2012, numero leggermente superiore rispetto al2011 (5.135). Il dato interessante, pero’, si focalizza sulladrastica riduzione del numero dei prodotti contraffatti: sipassa infatti dai 29.908.415 del 2011 ai 6.108.760 del 2012,con una flessione pari al -80%.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su