Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche: Cgia, imprese sempre piu’ insolventi si punta su titoli Stato

colonna Sinistra
Sabato 3 agosto 2013 - 11:12

Banche: Cgia, imprese sempre piu’ insolventi si punta su titoli Stato

(ASCA) – Roma, 3 ago – Le banche non si fidano piu’ delleimprese. Queste ultime sono sempre piu’ insolventi ed alloramolti istituti hanno deciso di non rischiare investendo suititoli di stato. A dirlo e’ la CGIA che sottolinea: dal dicembre 2011 almaggio di quest’anno (ultimo dato disponibile) i titoli diStato detenuti dalle banche residenti in Italia sonoaumentati dell’88,5%: all’inizio del periodo di osservazionei titoli posseduti ammontavano a 209,6 miliardi, ora hannoraggiunto quota 395,1 miliardi (variazione assoluta +185,5miliardi). Per contro, i prestiti erogati dal nostro sistemacreditizio alle imprese sono diminuiti del 5%, che in terminiassoluti corrispondono a meno 49,3 miliardi di euro erogati.

Sempre in questo periodo, le sofferenze in capo al sistemaimprenditoriale sono aumentate del 29,4% (variazione assoluta+ 23,7 miliardi) che, a maggio di quest’anno, hanno raggiuntoun volume di 104,2 miliardi di euro.

Dalla CGIA fanno notare che l’analisi ha avuto inizio daldicembre 2011. Questo periodo, infatti, coincide con la primaoperazione realizzata dalla Bce che ha portato nelle cassedelle nostre banche 58 miliardi di euro di rifinanziamentonetto a cui si sono aggiunti altri 74 miliardi di europrestati nel febbraio del 2012. Complessivamente, i dueprestiti hanno consentito di ”rafforzare” le casse deinostri istituti di credito per 132 miliardi di euro netti adun tasso dell’1%.

La tendenza, fa notare la CGIA, si e’ rafforzata anche inquesta prima parte dell’anno: tra il dicembre 2012 e ilmaggio 2013, lo stock dei titoli di Stato in possesso dellebanche e’ cresciuto di 64 miliardi di euro; le sofferenze incapo alle aziende sono cresciute di 4,2 miliardi; mentre gliimpieghi alle imprese sono diminuiti di 17,1 miliardi. red-uda/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su