Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Finmeccanica: i numeri di Alenia Aermacchi in Campania (SCHEDA)

colonna Sinistra
Martedì 23 luglio 2013 - 19:15

Finmeccanica: i numeri di Alenia Aermacchi in Campania (SCHEDA)

(asca) – rOMA, 23 LUG – La tradizione aeronautica campanaaffonda le proprie radici negli anni ’20 con la nascita didiverse iniziative industriali e lo sviluppo di vari modellidi velivoli. L’area campana ha avuto un ruolo industriale diprimo piano nel panorama aerospaziale nazionale sin dallacostituzione dell’Aeritalia, avvenuta alla fine degli anni’60, in cui confluirono le attivita’ della ex Aerfer delgruppo IRI-Finmeccanica (oltre a quelli della Salmoiraghi edella divisione aviazione della Fiat). A quell’epoca pressogli stabilimenti campani – Pomigliano d’Arco (NA) eCapodichino (NA) – venivano effettuate le lavorazioni suiDC-9, DC-10, Breguet Atlantic 1 e Aermacchi AM-3C.

Alenia Awermacchi, societa’ di Finmeccanica, in Campaniaha tre stabilimenti.

Pomigliano d’Arco (NA). Il sito produttivo di Pomiglianod’Arco e’ uno dei maggiori stabilimenti di Alenia Aermacchiin Italia e impiega 2.368 addetti. In questo sito sieffettuano essenzialmente due tipologie di lavorazioni:assemblaggio di aerostrutture primarie e assemblaggio difusoliere complete (inclusi i sistemi).

Le principali tecnologie presenti nello stabilimento,relative al metal bonding (incollaggio fra parti in metallo)ed al laboratorio test strutture e sistemi, hanno ricevuto laqualifica di qualita’ da parte dei principali costruttoriaeronautici mondiali (Airbus, Boeing). I programmiaeronautici nei quali lo stabilimento di Pomigliano d’Arco e’impegnato sono: ATR 42/72 – pannelli, fusoliera completa eallestita; Boeing 767 – deriva, flaps, slats, wing tips;Boeing 767 T/T – smoke barrier; Boeing 787 – frame e sharetie in materiale composito.

Nola (NA). Lo stabilimento di Nola ha avviato la propriaattivita’ nel 1995 con la produzione di aerostrutture pervari programmi tra cui quelli di partner internazionali qualiBoeing e Airbus. La superficie totale dello stabilimento e’pari a 510.000mq. (di cui circa 133.000 coperti) e impiega700 addetti altamente specializzati. A Nola si produconoparti lavorate a macchina e si effettua la fabbricazione dilamiere metalliche e l’assemblaggio di pannelli con unelevato livello di integrazione ed automazione industriale.

Il centro di Nola, infatti, e’ stato progettato agli inizidegli anni novanta al fine di realizzare aerostrutture con unelevato livello qualitativo e competitive in termini dicosti. L’impianto e’ una computerized integratedmanufacturing con il controllo del processo produttivo inlarga parte gestito da un unico sistema computerizzato i cuicomponenti sono altamente integrati fra loro. A Nola sieseguono fabbricazioni di parti relative a: JSF – Bulkheadsdi alluminio alta precisione parti strutturali per l’ala;Eurofighter – parti strutturali di alluminio e titanio perali e fusoliera; C-27J – Fresatura chimica di lamiere difusoliera e parti strutturali meccaniche; A380 – montaggio dipannelli- fabbricazione di skin di lamiera fresatichimicamente e parti di meccanica su macchine a 5 assi; A321- montaggio di pannelli e sezione di fusoliera 14A,fabbricazione di stringer su profilatrici e parti meccanichesu FMS; B787 – pannelli stirati per alettoni, flap e deriva,lavorazioni di parti di macchina come longheroni, spar eframe deriva; B777 – lavorazioni meccaniche di frame rib dititanio; B787 – lavorazione di meccanica di frame di titaniodella sezione 44; ATR 42 e 72 – fabbricazione lamierefresate meccanicamente e chimicamente, fabbricazionemeccanica di supporti carrello, ordinate di forza windowsvetrata sezione 11; Bombardier – fabbricazione meccanica diparti in alluminio e titanio.

Capodichino (NA). Lo stabilimento Alenia Aermacchi diCapodichino conta su una attuale forza lavoro di 642 risorsededicate all’attivita’ di manutenzione, modifica e revisionevelivoli. Il sito ha realizzato le attivita’ di refurbishment,terminate nel corso del 2012, dei G.222 per l’USAF (revisionee standardizzazione di 20 velivoli destinati operare allaforza aerea dell’Afghanistan), ed e’ attualmente impegnatonella produzione ed assemblaggio della fusoliera dei C-27J, enelle lavorazioni di trasformazione di velivoli ATR perversioni speciali per Aeronautica Militare Italiana,Capitaneria di Porto e Marina Turca.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su