Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bankitalia: +58% i ricorsi all’Arbitro bancario finanziario nel 2012

colonna Sinistra
Venerdì 19 luglio 2013 - 14:01

Bankitalia: +58% i ricorsi all’Arbitro bancario finanziario nel 2012

(ASCA) – Roma, 19 lug – Aumentato il numero dei ricorsipresentati dai clienti degli intermediari bancari efinanziari all’Arbitro bancario finanziario (Abf). Unostrumento di autotutela per i consumatori, istituito daBankitalia nel 2009, a cui gli utenti possono rivolgersi ogniqual volta i reclami presentati agli intermediari rimangono,dopo 30 giorni, senza risposta.

Il ricorso all’Abf costa appena 20 euro e riguarda lecontroversie fino a 100mila euro, le sue decisioni non sonovincolanti per l’intermediario, ma chi non vi si adegua vedeil proprio nome pubblicato con un chiaro impattoreputazionale. I numeri snocciolati oggi da Bankitalia, inoccasione della presentazione sull’attivita’ dell’Abf nel2012, mostrano un crescente interesse degli utenti, anche invirtu’ della rapidita’ delle sue pronunce ”entro 60giorni”. Lo scorso anno sono pervenuti 5.653 ricorsi, con unaumento del 58% rispetto al 2011, mentre gli accessigiornalieri al sito internet sono cresciuti del 49%. L’Abfopera con tre collegi territoriali, Milano, Roma, Napoli intotale dispone di 54 unita’, ma considerando il numerocrescente di ricorsi si sta pensando a un suo rafforzamento.

Lo ha spiegato, nel corso dell’incontro con la stampa,Carmelo Barbagallo, funzionario generale preposto all’area divigilanza di Bankitalia.

Barbagallo ha sottolineato come allo studio la soluzionepiu’ efficace, considerando se sia meglio rafforzare gliattuali collegi oppure aprirne di nuovi.

men/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su