Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Commercio estero: Istat, a maggio avanzo di 3,9 mld

colonna Sinistra
Martedì 16 luglio 2013 - 10:12

Commercio estero: Istat, a maggio avanzo di 3,9 mld

(ASCA) – Roma, 16 lug – La bilancia commerciale italiana amaggio 2013 ha evidenziato un avanzo di 3,9 miliardi chesupera di tre miliardi il surplus conseguito nell’intero2012. Lo rende noto l’Istat sottolineando che il risultatoderiva da un surplus sia con i paesi extra Ue (+3,0 miliardi)sia con quelli Ue (+0,9 miliardi). Al netto dell’energia, labilancia risulta in attivo per 7,8 miliardi.

Rispetto al mese precedente, a maggio si registra uncontenuto aumento per l’export (+0,6%) e una diminuzione perl’import (-0,9%) mentre nell’ultimo trimestre si rileva unaflessione congiunturale tanto per l’export (-0,5%) quanto, inmisura maggiore, per l’import (-3,1%).

L’incremento congiunturale delle esportazioni, spiegal’Istat, e’ la sintesi di un aumento significativo dellevendite verso i paesi extra Ue (+3,2%) e di una diminuzioneverso i paesi Ue (-1,8%). Sono in crescita i prodottienergetici (+15,0%) e i beni strumentali (+3,6%). Ladiminuzione congiunturale dell’import e’ piu’ accentuata pergli acquisti dai paesi extra Ue (-1,6%) rispetto ai mercatiUe (-0,5%). Solo i beni strumentali sono in crescita(+2,2%).

Rispetto allo stesso mese del 2012, si registra unarilevante diminuzione dell’import (-10,3%), piu’ accentuataper gli acquisti dai paesi extra Ue (-15,8%). La riduzionedell’export (-1,5%) e’ la sintesi di un aumento delle venditeverso i paesi extra Ue (+0,7%) e di una flessione verso ipaesi Ue (-3,4%).

A maggio la diminuzione tendenziale dell’export e’particolarmente accentuata verso Svizzera (-15,8%), Austria(-7,9%) e Stati Uniti (-5,6%). Rilevante e’ la diminuzionedelle vendite di prodotti petroliferi raffinati (-18,7%), dimetalli di base e prodotti in metallo (-15,6%) e diautoveicoli (-7,0%). Sono in forte diminuzione le importazioni da paesi OPEC(-40,5%), Cina (-16,9%) e paesi MERCOSUR (-16,2%). In fortecontrazione gli acquisti di mezzi di trasporto (autoveicoliesclusi) (-46,0%), prodotti dell’estrazione di minerali dacave e miniere (esclusi petrolio e gas) (-40,4%) e petroliogreggio (-32,9%). com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su