Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Borsa elettrica: Gme, a giugno prezzo medio -27,8% a 56,24 euro MWh

colonna Sinistra
Lunedì 15 luglio 2013 - 15:41

Borsa elettrica: Gme, a giugno prezzo medio -27,8% a 56,24 euro MWh

(ASCA) – Roma, 15 lug – A giugno ”persiste la fase distagnazione degli scambi” sulla borsa elettrica su livelli”in assoluto piu’ bassi degli ultimi anni” con il prezzomedio in lieve aumento su maggio (+2,4%) ma in forte calorispetto allo stesso mese di un anno fa (-27,8% a 56,24euro/MWh). E’ quanto emerge dai dati mensili diffusi dalGestore dei Mercati Energetici.

Le vendite nazionali, nel loro complesso, hanno segnatouna consistente riduzione (-7,8%), ma non quelle da impiantia fonte rinnovabile, in crescita del 20,1%. La liquidita’ delmercato, pari a 77,9%, si conferma sui livelli piu’ alti disempre. Il prezzo di acquisto dell’energia elettrica nellaborsa italiana e’ alla decima flessione tendenzialeconsecutiva.

L’analisi per gruppi di ore rivela un calo su base annuadi 23,33 Euro/MWh (-26,9%) nelle ore di picco, con un prezzopari a 63,25 Euro/MWh (che aggiorna il minimo storico per ilsecondo mese consecutivo), e di 20,46 Euro/MWh (-28,0%) nelleore fuori picco, con un prezzo pari a 52,73 Euro/MWh. Alleore 14 e 15 di domenica 16 giugno, per la prima voltadall’avvio della borsa elettrica, e’ stato registrato unprezzo di acquisto orario pari a 0,00 Euro/MWh.

I prezzi medi di vendita hanno registrato in tutte lezone, con la sola eccezione della Sicilia, un decisoarretramento rispetto a giugno 2012. In evidenza la Sardegnail cui prezzo, con un calo del 45,6% e’ sceso a 55,21Euro/MWh, ai minimi da maggio 2007. Il Nord, dopo otto mesi,e’ tornato a segnare il prezzo piu’ basso a quota 52,85Euro/MWh. Nelle altre zone continentali il prezzo si e’attestato attorno ai 55 Euro/MWh. La Sicilia, con 90,68Euro/MWh, si conferma la zona dal prezzo piu’ alto.

I volumi di energia elettrica scambiati nel Sistema Italiasegnano ancora una flessione su base annua (-6,9%),portandosi a 23,4 milioni di MWh. In crescita, anche agiugno, l’energia scambiata nella borsa elettrica, pari a18,2 milioni di MWh (+19,8%), trainata dagli sbilanciamenti aprogramma dei venditori bilateralisti, che si confermano sulivelli molto alti. com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su