Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mps: Tribunale Riesame, non si configurano ipotesi reato usura e truffa

colonna Sinistra
Sabato 13 luglio 2013 - 17:19

Mps: Tribunale Riesame, non si configurano ipotesi reato usura e truffa

(ASCA) – Siena, 13 lug – Il Tribunale del Riesame di Sienaritiene ”di non poter inquadrare” l’ipotesi di reato diusura cosiddetta ‘reale’ ipotizzata a danno di Mpsnell’accordo con Nomura sulla ristrutturazione diAlexandria.

E’ quanto scrivono i giudici del Tribunale del Riesame diSiena (Stefano Benini, Francesco Bagnai, PierandreaValchera), nell’ordinanza con cui respingono l’appello dei PmAldo Natalini, Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso contro ladecisione del Gip Ugo Bellini che non aveva convalidato ilsequestro da 1,8 mld disposto dai magistrati a carico diNomura. La fattispecie di reato di usura proposta dai Pm, per igiudici, ”richiede la sproporzione del vantaggio conseguitorispetto alla prestazione di denaro a chi si trova incondizioni di difficolta’ economica o finanziaria”. In questo caso, secondo i giudici, ”nella prassi bancariainternazionale degli swap e dei Repo, non risulta laprevisione di limiti quantitativi, e sono usuali clausolecontrattuali di marginazione dei rischi connessiall’operazione su sottostanti, per non parlare dellanormalita’ degli scambi sui tassi di interesse, tipica degliasset swap”. Secondo il Riesame, ”la stessa previsione diun obbligo di overcollateralizazion anomalo (15%) rispetto auna prassi che puo’ arrivare al 5-8% trova un’astrattagiustificazione nella circostanza che il rischio sullagaranzia si sommava al ‘rischio controparte”’.

Per quanto riguarda l’ipotesi della truffa con induzionein errore degli organi societari, per i giudici ”sussistonoperaltro forti dubbi sul profilo della induzione in errore,necessaria ai fini della configurabilita’ della fattispeciedella truffa”. afe/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su