Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Pmi: Abete, per quelle domestiche non basta private equity

colonna Sinistra
Venerdì 12 luglio 2013 - 12:59

Pmi: Abete, per quelle domestiche non basta private equity

(ASCA) – Roma, 12 lug – ”Il problema del finanziamento delrischio d’impresa riguarda soprattutto le piccole e medieimprese che operano sul mercato domestico. Le altre, quellegrandi e quelle medie che si sono gia’ internazionalizzate,non hanno questo problema”. Cosi’ Luigi Abete, presidente diBnl, a margine del convegno ‘Investimenti istituzionali eprivate equity’. ”Dunque a quelle realta’ che operano nelmercato domestico servono capitali che ne favoriscano lacrescita dimensionale e l’innovazione di prodotto. Unasoluzione potrebbe essere trovata distribuendo il rischio delfinanziamento tra i diversi soggetti. Per esempio un terzopotrebbe essere assistito da garanzia pubblica, come succedecon i Confidi, un terzo sia in capo all’imprenditore e unterzo in capo all’investitore istituzionale o fondo diprivate equity”, ha sottolineato Abete. Tra i settori cheoperano sul mercato domestico che potrebbero essere sostenutida questo schema di finanziamento il presidente di Bnl haricordato quello del turismo, quello dei beni culturali equello dell’Entertainement.

men/sam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su