Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ambiente: Federambiente, imprese settore investono oltre 1 mld anno

colonna Sinistra
Mercoledì 10 luglio 2013 - 19:41

Ambiente: Federambiente, imprese settore investono oltre 1 mld anno

(ASCA) – Roma, 10 lug – Oltre un miliardo di euro annui ininvestimenti nonostante la crisi: e’ questo il ritmosostenuto dalle imprese italiane d’igiene ambientale nelcorso degli ultimi anni nonostante la stretta creditizia el’incertezza normativa che rendono difficili sia lapianificazione degli investimenti sia il reperimento dellerisorse finanziarie. E’ questo uno dei dati che hannoaccompagnato la riflessione che si e’ sviluppata oggi a Romanel corso della 57a assemblea generale di Federambiente allaquale e’ intervenuto il ministro dell’Ambiente, AndreaOrlando.

Una riflessione a piu’ voci che ha messo in evidenzaquanto il sistema di gestione dei servizi d’igiene ambientaleabbia bisogno di un Piano nazionale dei rifiuti cheaccompagni, in un quadro di certezze normative, anche inmateria di lavoro, e delle fonti di finanziamento (a partiredal superamento della Tares), la costruzione el’irrobustimento di un sistema industriale maturo deirifiuti.

Con queste condizioni – e’ emerso dalla discussione – ilsistema delle imprese d’igiene ambientale e’ pronto aconfermare i livelli d’investimento degli anni passati (1,170miliardi di euro nel 2010, +8,9% rispetto al 2009) e sarebbecosi’ messo in grado di offrire su tutto il territorionazionale quei servizi efficienti, di livello europeo,ambientalmente ed economicamente sostenibili che i cittadinie gli enti locali giustamente richiedono.

Richieste alle quali il ministro ha rispostopositivamente, in particolare condividendo la proposta di unaConferenza nazionale del settore in vista della messa a puntodel Piano nazionale dei rifiuti: ”Un’occasione – haprecisato il responsabile dell’Ambiente – per affrontare itemi del superamento delle emergenze, della programmazione dilungo periodo e delle politiche per lo sviluppo industrialedel settore”. Il ministro si e’ detto d’accordo anche con lanecessita’ di una ”profonda modifica” della Tares,auspicando che il tema venga sganciato dal dibattito su IMU eIVA.

”Confidiamo che governo e Parlamento – ha affermato ilpresidente di Federambiente, Daniele Fortini, aprendo ilavori dell’assemblea – condividano un percorso che assecondilo sviluppo di un sistema virtuoso di gestione dei rifiutiitaliani. Ci basterebbe una chiara e semplice normativa disettore, una tariffa commisurata all’effettiva virtuosita’delle raccolte e del recupero a risorsa dei rifiuti, regoleapplicabili, i cui effetti siano misurabili senza imbrogli.

L’obiettivo piu’ urgente del sistema Paese dev’essere ilsuperamento delle discariche. E’ alla nostra portata,dobbiamo mirarlo bene e usare strumenti efficaci perraggiungerlo”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su